TESTATA Come lo misuriamo

Come lo misuriamo

GruppoSostenibilitàValore condivisoCome lo misuriamo

Condividi

Come lo misuriamo

Il nostro approccio alla ‘Creazione di Valore Condiviso’ prevede anche un sistema di misurazione concreto: la misurazione del MOL “a valore condiviso”, ovvero la quota di MOL - Margine Operativo Lordo - generato nell’anno dalle attività del nostro Gruppo in risposta alle priorità dell’Agenda globale

A partire dal 2019, anche la misurazione del MOL “a valore condiviso” è verificata dalla società di revisione che verifica il bilancio di sostenibilità. La metodologia di calcolo prevede criteri specifici che analizzano le attività da noi gestite, coerenti con i driver identificati, e le aree di impatto per la creazione di valore condiviso. 

Nel 2019 il MOL “a valore condiviso” è pari a 422,5 milioni di euro (pari al 38,9% del totale), +12,6% rispetto all’anno precedente. Tale risultato è in linea con il Piano industriale 2019- 23, costruito affinché il 42% del Margine Operativo Lordo al 2023 derivi da attività di business che rispondano alle priorità dell’Agenda globale di sostenibilità. 

Il contributo prevalente proviene da attività e progetti volti all’uso efficiente delle risorse (287,6 milioni di euro), seguiti da quelli relativi all’innovazione e al contributo allo sviluppo (circa 82,5 milioni di euro). L’uso intelligente dell’energia contribuisce nel 2019 per 75,2 milioni di euro. 

Come rispondiamo allo scenario globale

Il MOL “a valore condiviso” da noi generato nel 2019 deriva prevalentemente da attività e progetti che rispondono alle “call to action” dell’Agenda globale per l’uso efficiente delle risorse. Infatti, tra le priorità aziendali mutuate dagli obiettivi dell'Agenda Onu 2030, si collocano la transizione verso un'economia circolare, nella quale il Gruppo Hera ha, e avrà sempre più in futuro, un ruolo importante, e la gestione sostenibile della risorsa idrica.

Circa il 18% del MOL “a valore condiviso“ è realizzato attraverso iniziative che promuovono l’efficienza energetica e la diffusione delle energie rinnovabili. Il 14% deriva, inoltre, dal contributo all’innovazione, attraverso la digitalizzazione dei processi operativi e dei servizi, e a uno sviluppo inclusivo e attento all’ambiente e agli stakeholder, come la fornitura di servizi di raccolta dei rifiuti urbani a opera di cooperative sociali.

Infine, in ambito tutela dell’aria e del suolo, la quota più rilevante del MOL “a valore condiviso” deriva dal servizio di teleriscaldamento, per il calore generato dalla cogenerazione e dal recupero energetico che proviene dalla combustione dei rifiuti urbani e industriali. 

Pagina aggiornata al 15 febbraio 2021

Seleziona il tuo comune

HeraAssetPublisherFilterComuneSelector

Scopri i servizi nel tuo comune

Pre-Footer Standard