TESTATA Obiettivi e risultati

Obiettivi e Risultati

GruppoSostenibilitàBilancio di sostenibilitàObiettivi e risultati

Condividi

Obiettivi e risultati

Avevamo detto di fare, abbiamo fatto, faremo…
 

Ogni anno nel nostro bilancio di sostenibilità dichiariamo i nostri obiettivi e rendicontiamo sui risultati raggiunti, in modo trasparente.
Il bilancio di sostenibilità 2019 è suddiviso in 3 principali sezioni: Sostenibilità, strategia e valore condivisoIl valore condiviso - Le basi e le leve organizzative.

La sezione “Sostenibilità, strategia e valore condiviso” contiene la lettera agli stakeholder (Un anno di sviluppo sostenibile), il capitolo introduttivo (Chi siamo) e riferimenti in merito alla gestione della sostenibilità e al valore condiviso (La sostenibilità per il Gruppo Hera – Valore condiviso).

La sezione “Il valore condiviso” contiene, per ciascuna area di impatto definita, lo scenario presente e futuro (indicatori di stato, politiche e target) e le risposte del Gruppo: obiettivi di miglioramento, indicatori di performance e case study.

La sezione “Le basi e le leve organizzative” comprende tutti gli aspetti rilevanti per la responsabilità sociale dell’azienda, ma non compresi nella sezione dedicata al valore condiviso (Governance e creazione di valore - Qualità, costo e sicurezza del servizio per i clienti – Persone - Fornitori). Questi sono da considerare come le basi per generare valore condiviso e, al contempo, come leve organizzative grazie alle quali poterlo incrementare nel tempo.


 

Seleziona il tuo comune

HeraAssetPublisherFilterComuneSelector

Scopri i servizi nel tuo comune

Obiettivi e risultati accordion

Leggi gli obiettivi e i risultati per…


OBIETTIVI E RISULTATI

AVEVAMO DETTO DI FARE ABBIAMO FATTO AMBITO TERRITORIALE *
· Piano di miglioramento energetico ISO 50001 relativo ad Hera SpA, AAA e MMS: ridurre di oltre il 4% i consumi energetici nel 2018 e del 5% entro il 2020 (rispetto al 2013). · 4,4% Riduzione dei consumi nel 2018 (rispetto al 2013) grazie agli interventi effettuati. Prevista riduzione del 5,3% al 2020 con gli interventi già pianificati. ER T M
· Illuminazione pubblica: realizzare interventi di risparmio energetico per 1.300 tep nel 2018 tra i quali la sostituzione di corpi illuminanti con lampade a LED (16% al 2021). · 1.634 tep risparmiate grazie agli interventi realizzati nel 2018 tra i quali quelli di sostituzione di corpi illuminanti con lampade a LED (15% nel 2018). ER T M
· Continuare a promuovere offerte gas, energia elettrica e teleriscaldamento con servizi di efficienza energetica. Clienti con tali offerte pari al 20% del totale nel 2018 (+30% rispetto al 2017) e al 35% entro il 2021. · 14,6% i clienti che hanno aderito a offerte di efficienza energetica (erano 15,9% nel 2017). Promosse nel 2018 le offerte Hera ContaWatt, Hera Thermo, Hera Ecomove, Hera Led e Led Business e il report Analisi dei consumi che aiuta i clienti a controllare e ridurre i consumi.      
· Contratto gestione calore immobili del Comune di Modena : consumi di energia termica -30% nel 2019 rispetto al consumo storico degli ultimi 5 anni. · -18% Riduzione dei consumi di energia termica nel 2018 a Modena (rispetto al consumo storico degli ultimi 5 anni), grazie agli interventi realizzati e previsti dal contratto di gestione calore.      
· Continuare a promuovere soluzioni di risparmio energetico per la pubblica amministrazione e i clienti industriali. Lanciare l’offerta «solare termico e cappotto» per i condomini. · 1 nuovo impianto di cogenerazione industriale realizzato nel 2018 e promozione di soluzioni di efficienza energetica per i condomini (+25% nel portafoglio dei condomini con le offerte "servizi energia", "solare termico",  "cappotto", "offerta cessione credito d'imposta", "sistema contabilizzazione del calore"). ER T  
· Avviare la produzione di biometano dai rifiuti organici e un nuovo impianto di recupero di energia dalla decompressione del metano. · Avviata la produzione di biometano da rifiuti presso l'impianto di Sant'Agata Bolognese a fine 2018. ER    
· Avviare un nuovo impianto di recupero di energia dalla decompressione del metano, attraverso l'installazione sperimentale di un turbo espansore di taglia medio-piccola (330 kW elettrici) presso una cabina RE.MI. di media dimensione, con una produzione stimata di 1.600 MWh all'anno (consumi annui di circa 600 famiglie). · Completate nel 2018 tutte le attività autorizzative e la costruzione dei macchinari da parte del fornitore e l’installazione del prototipo presso la cabina RE.MI. "Ducati" di Bologna. In corso i test preliminari e propedeutici alla fase di avvio di esercizio sperimentale prevista per primavera 2019. ER    
· Ridurre del 22% entro il 2021 rispetto al 2015 l’impronta di carbonio della produzione di energia (Kg CO2/MWh). · 16% Riduzione al 2018 (rispetto al 2015) dell'impronta di carbonio della produzione di energia. ER T M

 

FAREMO AMBITO TERRITORIALE *
· 6% riduzione al 2022 dei consumi energetici di Hera, AAA e MMS del 2013. 5% entro il 2020. ER T M
· 1.300 tep risparmio di energia atteso per il 2019 da interventi nella illuminazione pubblica tra i quali la sostituzione di corpi illuminanti con lampade a LED (23% Gruppo Hera; 21,4% Hera Luce e 60,9% Marche Multiservizi al 2022). ER T M
· 19% clienti nel 2022 con offerte gas, energia elettrica e teleriscaldamento con servizi di efficienza energetica.      
· 4 nuovi impianti di cogenerazione industriale realizzati nel 2019 e promozione di soluzioni di efficienza energetica per i condomini (+5% nel portafoglio dei condomini con le offerte "servizi energia", "solare termico",  "cappotto", "offerta cessione credito d'imposta", "sistema contabilizzazione del calore"). ER T  
· 7 mln mc Produzione di biometano nell’impianto di Sant’Agata Bolognese (BO) realizzato nel 2018 e sua immissione nella rete gas. Avviare la fase di autorizzazione per la realizzazione dell'impianto di produzione di biometano a Lugo (RA). ER    
· 19% i clienti con energia da fonti rinnovabili al 2022. Grazie alle offerte «pacchetto Natura» di Hera Comm. ER    
· 23% Riduzione rispetto al 2015 dell’impronta di carbonio della produzione di energia al 2022 (Kg CO2/MWh). ER T M


* ER: Emilia Romagna T: Triveneto M: Marche.


OBIETTIVI E RISULTATI

AVEVAMO DETTO DI FARE ABBIAMO FATTO AMBITO TERRITORIALE *
· Proseguire nella realizzazione di progetti per la prevenzione dei rifiuti urbani:
- estensione di «Farmacoamico» (incremento del tasso di copertura al 50% dei cittadini serviti in Emilia-Romagna nel 2018);
- avvio realizzazione "aree per il riuso" presso i centri di raccolta.
· 48% tasso di copertura di «Farmacoamico» dei cittadini serviti in Emilia-Romagna (era il 44% nel 2017); avviata la prima area per il riuso a servizio di «Cambia il finale» a Ferrara. ER    
· Estendere nel 2019 la tariffa puntuale per i rifiuti urbani a ulteriori circa 100.000 abitanti. Completare l'estensione a tutti i comuni serviti entro il 2021. · 100 mila ulteriori cittadini coinvolti dalla tariffa puntuale in Emilia-Romagna dal 2019. I cittadini complessivamente coinvolti in Emilia Romagna superano il 13% in 15 comuni. ER    
· Rifiuti urbani: incrementare entro il 2021 il tasso di riciclo al 60% e il tasso di riciclo degli imballaggi al 70%. · 70% Tasso di riciclo imballaggi nel 2017 (rispetto al 68% del 2016). Il tasso di riciclo complessivo è pari al 48% nel 2017 (rispetto al 47% del 2016). I dati 2018 saranno rendicontati nel report "Sulle tracce dei rifiuti". ER T M
· Rifiuti urbani: continuare a ridurre l’uso della discarica: <5% nel 2018 e circa il 3% nel 2021 a livello di Gruppo Hera. · 4,5% Rifiuti urbani conferiti in discarica nel 2018 sul totale degli rifiuti urbani raccolti (-45% rispetto al 2017). ER T M
· Rifiuti urbani: incrementare la raccolta differenziata: 60,6% nel 2018 e 70% al 2021 a livello di Gruppo ed estendere l’app il Rifiutologo nelle Marche · 62,5% Raccolta differenziata nel 2018. Posticipata al 2019 l'estensione dell'app Il Rifiutologo nelle Marche. ER T M
· Rifiuti industriali: integrare l'offerta di gestione dei rifiuti per i clienti con soluzioni in ambito economia circolare e aumentare ulteriormente il tasso di recupero. · 42% il tasso di recupero (materia e energia) delle 480 mila tonnellate di rifiuti industriali gestite da HASI nel 2018 (era il 30,5% nel 2017). Attivate offerte commerciali con soluzioni in ambito economia circolare.      
· Ottenere l'autorizzazione ambientale per l'impianto di trattamento meccanico-biologico dei rifiuti indifferenziati di Pesaro al fine di ridurre ulteriormente il ricorso alla discarica. · L'autorizzazione per l'impianto di trattamento meccanico-biologico dei rifiuti indifferenziati di Pesaro sarà richiesta nel 2019.     M
· Avviare al recupero di materia almeno il 74% dei rifiuti trattati nei 5 impianti di selezione di Herambiente e installare impianti di triturazione a Bologna (nel 2018) e a Modena (avvio iter autorizzativo nel 2018) per la riduzione dello smaltimento in discarica degli scarti da selezione. · 77% tasso di riciclo dei rifiuti trattati nei 5 impianti di selezione di Herambiente. Installato l’impianto di triturazione a Bologna e avviato l’iter autorizzativo per l’impianto di Modena.      
· Piano salvaguardia della balneazione di Rimini: completare 2 degli interventi in corso e proseguire i lavori in 3 interventi nel 2018. · 2 interventi completati nel 2018. Proseguiti i lavori per 3 interventi nel 2018. A fine 2018 completati 7 dei 14 interventi del Piano. ER    
· Avviare la strutturazione dell'attività di water management in conseguenza dell'adesione al UN CEO Water Mandate. In tale ambito, ridurre i consumi di acqua nella centrale di cogenerazione di Imola di 40.000 metri cubi (-15% rispetto al 2017). · 40 mila mc. Acqua che si prevede di risparmiare ogni anno grazie nella centrale di cogenerazione di Imola grazie all’intervento realizzato nel 2017. Avviata l'attività di water management. ER    
· Avviare il processo di adeguamento del comparto-fognario depurativo, in particolare attraverso:
- adeguamento di un agglomerato urbano > 2.000 a.e. nel 2018 e di tutti gli agglomerati urbani >2.000 a.e. entro il 2021;
- realizzazione nel 2018 della progettazione per 66 agglomerati con consistenza compresa tra 200 e 2.000 a.e.;
- realizzazione nel 2018 della progettazione in 5 impianti di consistenza superiore ai 10.000 a.e..
· Il processo di adeguamento del comparto-fognario depurativo è in corso:
- 95% agglomerati >2.000 a.e. adeguati a fine 2018 e concluso l'intervento sull'impianto di Servola a Trieste; 
- realizzata la progettazione per 66 agglomerati con consistenza compresa tra 200 e 2.000 a.e. (adeguamento previsto entro 2021); 
- realizzata la progettazione in 5 impianti di consistenza superiore ai 10.000 a.e. (adeguamento previsto entro 2021). 
ER T M
· Avviare analisi di scenario sull'impatto del cambiamento climatico sulle fonti di approvvigionamento e sulla rete dell'acquedotto e la conseguente definizione di un piano di azione in condivisione con gli enti pubblici. · Effettuata nel 2018 un’analisi dello scenario di medio-lungo periodo nell’area Emilia e definito un Piano di indirizzo al 2030 per il potenziamento degli approvvigionamenti idrici e l’incremento della resilienza dei sistemi acquedottistici. ER    
· Avviare l'iter autorizzativo per l'adeguamento del depuratore di Borgheria a Pesaro. · Sottoscritto il contratto per l'affidamento dei lavori per l'adeguamento del depuratore di Borgheria a Pesaro, che si concluderà entro il 2021.      M

 

FAREMO AMBITO TERRITORIALE *
· 73,2% raccolta differenziata al 2022 anche grazie all'estensione della tariffa puntuale in Emilia-Romagna (74,2% Hera, 72,5% Marche Multiservizi, 67,6% AcegasApsAmga). ER T M
· 76% il tasso di riciclo degli imballaggi e 60% il tasso di riciclo complessivo dei rifiuti urbani al 2022.  ER T M
· 55% tasso di copertura di «Farmacoamico» dei cittadini serviti al 2020. Estendere in altri territori la presenza di «aree per il riuso» nei centri di raccolta differenziata.  ER    
· Sviluppare per le grandi realtà industriali un'offerta unica con soluzioni "circolari" in ambito rifiuti, energia, acqua e telecomunicazione.      
· +70% plastica riciclata da Aliplast entro il 2025 (rispetto al 2017), + 30% di plastica raccolta nei comuni serviti e +50% di plastica selezionata e avviata a riciclo dagli impianti del Gruppo sono gli impegni presi"New Plastics Economy Global Commitment" della Fondazione Ellen MacArthur per il contrasto dell'inquinamento da rifiuti plastici.  ER T M
· Esplorare le possibilità di utilizzo, nell'ambito dei servizi a rete, di materie plastiche riciclate e, più in generale, dell'utilizzo di materie prime seconde.      
· 2 ulteriori interventi conclusi nel 2019 del Piano salvaguardia della balneazione di Rimini. 9 interventi conclusi a fine 2019 sui 14 previsti nel Piano che si concluderanno entro il 2023.  ER    
· 10% riduzione dei consumi interni di acqua al 2022 rispetto ai consumi 2017. ER    
· 90 mila Clienti domestici e 6 mila clienti industriali con servizio di controllo consumi idrici per promuovere il risparmio idrico ER    
· Avviare nuovi interventi di riuso delle acque depurate e mettere a regime quelli avviati nel 2018. ER    
· 100% agglomerati urbani >2.000 a.e. adeguati entro il 2021 grazie alla prosecuzione del piano adeguamento del comparto-fognario depurativo. Inoltre:
- 252 agglomerati adeguati su 254 gestiti con consistenza compresa tra 200 e 2.000 a.e. in Emilia-Romagna e Trivento entro il 2021 (1 nel Triveneto e 91 in Emilia-Romagna); 
- realizzazione entro il 2021 di ulteriori 6 interventi in 4 agglomerati con consistenza superiore ai 10.000 a.e. (in Emilia-Romagna) in relazione alle richieste della Delibera 201/2016 della Regione Emilia-Romagna sull'adeguamento degli scarichi di acque reflue urbane (8 interventi totali realizzati al 2021 rispetto ai 33 da realizzare entro il 2030). 
ER T M


* ER: Emilia Romagna T: Triveneto M: Marche.


OBIETTIVI E RISULTATI

AVEVAMO DETTO DI FARE ABBIAMO FATTO AMBITO TERRITORIALE *
• Continuare a promuovere la bolletta elettronica (22% dei contratti con invio elettronico della bolletta nel 2018 e 31% nel 2021) anche attraverso la prosecuzione della campagna Digi e Lode a favore della digitalizzazione delle scuole del territorio.con le attività collegate al protocollo regionale sull’alternanza scuola lavoro: 180 stage entro il 2019 • 24% I clienti che ricevono la bolletta via mail. Avviata la seconda edizione di Digi e Lode, progetto che vede i clienti e l’azienda insieme per digitalizzare le scuole del territorio. ER    
• Migliorare la customer experience dei clienti: incrementare gli iscritti ai servizi on-line al 20% nel 2018 e al 24% nel 2021.      • 21% I clienti iscritti ai servizi on-line a fine 2018 (erano il 19% nel 2017).      ER    
• Proseguire la realizzazione di progetti di business intelligence/data analytics con l'obiettivo di:
- ottimizzare la ricerca fughe gas programmata e le attività di conduzione e manutenzione reti gas;
- ottimizzare i percorsi di raccolta rifiuti anche in base al livello riempimento di cassonetti/contenitori;
- ottimizzare la gestione dei depuratori (consumi energetici e performance) attraverso lo sviluppo di logiche predittive. 
• Proseguita la realizzazione di tre progetti di business intelligence/data analytics :
- la ricerca fughe gas programmata e le attività di conduzione e manutenzione reti gas saranno ottimizzate nel 2019 sulla base delle analisi e degli strumenti realizzati nel 2018;
- sono stati ottimizzati i percorsi di raccolta della carta a Ferrara e conclusi 5 progetti di ricerca operativa per l’ottimizzazione dei percorsi di raccolta a Ferrara, Modena, Bologna e Ravenna;
- avviato il progetto per l’ottimizzazione dei consumi energetici e le performance del depuratore di Modena che proseguirà nel 2019 e coinvolgerà altri 12 depuratori (Senseable Dep).
ER    
• Continuare a coinvolgere i lavoratori attraverso Heureka: stimolare la proposta di idee innovative in tre nuovi ambiti nel 2018. Avviare la fattibilità per le iniziative proposte dai dipendenti e selezionate.     • 3 I nuovi ambiti (salute e sicurezza, diversity management, servizi ambientali) nei quali sono stati coinvolti i lavoratori con Heureka. Sono 39 le idee proposte nell'anno. Avviata la fattibilità per le iniziative proposte dai dipendenti e selezionate.      ER T M
• Migliorare la customer experience dei clienti: sviluppo dei servizi di tracking sulle principali pratiche per informare i clienti sull’avanzamento delle proprie richieste e di servizi di alert, ovvero promemoria che potranno essere impostati a scelta del cliente.       • Dal 2018 i clienti hanno la possibilità di usufruire delle funzionalità di tracking sulle principali pratiche (voltura , variazione di potenza e portata, ecc.) e hanno a disposizione il servizio di Alert, promemoria per eventi come: emissione bolletta, scadenza autolettura remind appuntamenti, ecc....      ER    
• Migliorare la customer experience dei clienti:semplificare le modalità di accettazione dei preventivi e di sottoscrizione dei contratti attraverso la digitalizzazione: estendere la modalità semplificata a tutti gli sportelli entro il 2018.      • Nel 2018 la modalità di accettazione dei preventivi e di sottoscrizione dei contratti è stata semplificata attraverso l'introduzione della firma digitale in tutti gli sportelli.       ER    
• Proseguire/avviare nuovi progetti innovativi in ambito economia circolare e per una nuova gestione dei fanghi da depurazione. • Proseguiti e avviati nuovi progetti innovativi in ambito economia circolare e per una nuova gestione dei fanghi da depurazione, come bioraffineria 2.0 (per produrre biocombustibili avanzati dal trattamento di sfalci e potature raccolti) e sistema di idrolisi ad ultrasuoni fanghi (per l’ottimizzazione del ciclo idrico e lo smaltimento dei fanghi di depurazione delle acque reflue urbane).   ER    
• Promuovere la conoscenza delle agevolazioni tariffarie anche nei territori del Triveneto e delle Marche. • Posticipate le attività di promozione per la conoscenza delle agevolazioni tariffarie nei territori del Triveneto e delle
Marche.
  T M
• Selezione fornitori: continuare a premiare l'impegno sociale nell'ambito dei punti riservati alla sostenibilità, anche attraverso l'inserimento di personale svantaggiato in particolare nella gestione dei servizi ambientali. • 816 le persone svantaggiate nel 2018 nel mondo lavorativo attraverso l’esternalizzazione alle cooperative sociali, in particolare nella gestione dei servizi ambientali. ER T M
• Estendere ad ulteriori comuni il protocollo per prevenire le sospensioni della fornitura ai clienti assistiti dai servizi sociali. Mantenere un tasso di sospensioni evitate pari all’80% del totale.  • 90% Tasso di sospensioni evitate nel 2018 (era 82% nel 2017) grazie ai protocolli sottoscritti con 85 Comuni (stabili rispetto
al 2017).
ER    
• Proseguire con le attività del protocollo regionale sull’alternanza scuola lavoro: effettuare ulteriori 40 stage nel 2018 con l'obiettivo di totalizzare 180 stage entro il 2019. • 72 gli stage attivati nel 2018 nell’ambito del programma di alternanza scuola lavoro sottoscritto con la Regione Emilia Romagna. 212 in tutto nel primo triennio 2016-2018.  ER    
• Continuare a prevedere la clausola sociale a garanzia dell’occupazione negli appalti di pronto intervento reti e di servizi correlati alla gestione cliente (casi di internalizzazione esclusi). • 23 le gare, tra le più rilevanti , nelle quali è stata Inserita la clausola sociale a garanzia dell’occupazione. ER T M
• Consumo di suolo: 725 mila metri quadrati di suolo riutilizzato tra il 2018 e il 2021 nella progettazione di infrastrutture (i 2/3 del suolo totale coinvolto da nuove progettazioni).  • 68% suolo riutilizzato nella realizzazione di nuove infrastrutture effettuate nel 2018 (115 mila metri quadrati). ER    
• Teleriscaldamento: aumentare la volumetria servita (+1% rispetto al 2017) e la quota di energia prodotta da fonte rinnovabile e da recupero del +5% rispetto al 2017 a beneficio della qualità dell'aria nelle città servite. Avviare il progetto per incrementare lo sfruttamento della geotermia a Ferrara.  • +1,1% la volumetria servita dal teleriscaldamento aumentata nel 2018 rispetto al 2017. Invariata la quota di energia prodotta da fonte rinnovabile e da recupero.
Avviato il progetto per incrementare lo sfruttamento della geotermia a Ferrara attraverso l'acquisizione della concessione per la gestione diretta dei pozzi geotermici.
ER    
• Continuare a privilegiare l’acquisto di automezzi a ridotto impatto ambientale (29% nel 2021).      • 22,8% Automezzi a ridotto impatto ambientale nel 2018 (22% nel 2017).    ER T M

 

FAREMO AMBITO TERRITORIALE *
·  41% clienti con bolletta elettronica e 27% di clienti iscritti ai servizi on line al 2022. Promuovere la digitalizzazione presso i clienti anche attraverso l’estensione di «Digi e Lode» a favore della digitalizzazione delle scuole del territorio. ER    
·  Proseguire la realizzazione di progetti di business intelligence/data analytics. Principali obiettivi: ottimizzare la ricerca fughe gas, la raccolta rifiuti, la gestione dei depuratori migliorandone i risultati. ER    
·  Promuovere soluzioni «circular smart city» presso Comuni e Università. ER    
·  Proseguire nella ricerca di produzione di bioplastica da frazioni organiche e da CO2 e idrogeno in partnership con Bio-on.      
·  Promuovere le agevolazioni tariffarie e le iniziative a supporto dei clienti in difficoltà economica attraverso il nuovo SOStegno Hera. Mantenere un tasso di sospensioni evitate pari all’80% del totale grazie ai protocolli sottoscritti con i comuni per prevenire le sospensioni della fornitura ai clienti assistiti dai servizi sociali. ER    
·  Selezione fornitori: continuare a premiare l'impegno sociale nell'ambito dei punti riservati alla sostenibilità, anche attraverso l'inserimento di personale svantaggiato in particolare nella gestione dei servizi ambientali. ER T M
·  Piano di apprendimento 2019: interventi formativi per lo sviluppo delle nuove competenze richieste nei tre assi di riferimento (tecnico-professionali, manageriali, teconologiche), a supporto dell’evoluzione del contesto di riferimento e dei business gestiti. Tra queste, a titolo di esempio, quelle in ambito trasformazione digitale, modellazione e analisi predittive, economia circolare ecc... ER T M
·  Continuare a prevedere la clausola sociale a garanzia dell’occupazione negli appalti di pronto intervento reti e di servizi correlati alla gestione cliente (casi di internalizzazione esclusi). ER T M
·  700 mila metri quadrati di suolo riutilizzato tra il 2019 e il 2022 nella progettazione di infrastrutture (i 3/4 del suolo totale coinvolto da nuove progettazioni)  ER    
·  8% incremento della volumetria servita dal teleriscaldamento al 2022 rispetto al 201 8 a beneficio della qualità dell'aria nelle città servite. Avviare progetti per incrementare lo sfruttamento della geotermia a Ferrara (+2,7% al 2022 rispetto al 2018 di energia geotermica sfruttata) e per il suo utilizzo a bassa entalpia. ER    
·  31% automezzi a ridotto impatto ambientale nel 2022 (42% Uniflotte, 8% AcegasApsAmga, 11% Marche Multiservizi). ER T M
·  +200 infrastrutture pubbliche e private realizzate nel 2019 per la mobilità elettrica nelle città. ER T  


* ER: Emilia Romagna; T: Triveneto; M: Marche


GLI OBIETTIVI E I RISULTATI

AVEVAMO DETTO DI FARE ABBIAMO FATTO AMBITO TERRITORIALE *
· Valore aggiunto agli stakeholder: 1.764 milioni di euro al 2021 (+19% rispetto al 2017). · +4% rispetto al 2017, il valore aggiunto agli stakeholder che nel 2018 è stato di 1.541 milioni di euro.      
· Realizzare investimenti per 2,3 miliardi di euro negli anni 2018-2021. · 462 milioni di euro. Gli investimenti realizzati nel 2018 (+5% rispetto al 2017).      
· Dialogo con le comunità locali: proseguire gli incontri degli HeraLab attivi nei territori e definire il Piano delle iniziative locali a Ravennna e Ferrare. Estendere il nuovo modello di HeraLab in tre ulteriori territori nel 2019. · 12 iniziative coprogettate da Hera e stakeholder nei LAB di Ferrara e Ravenna, che saranno realizzate nel biennio 2019-20. Il nuovo modello coinvolgerà due nuovi territori nel 2019. ER    
· Realizzare le azioni di miglioramento del clima aziendale definite sulla base dei risultati dell’indagine svolta nel 2017. · 23 azioni di miglioramento definite sulla base dei risultati dell'indagine svolta nel 2017 e realizzate nel 2018. Il piano di miglioramento proseguirà anche nel 2019. ER T M

 

FAREMO AMBITO TERRITORIALE *
· 1.684 milioni di euro. Valore aggiunto agli stakeholder al 2022 (+9,3% rispetto al 2018).      
· 2,4 miliardi di euro. Investimenti realizzati negli anni 2019-2022.      
· 2 HeraLAB attivi in due nuovi territori nel 2019 per il dialogo con le comunità locali. Realizzare entro il 2020 le 12 iniziative locali coprogettate nel 2018 con i LAB di Ferrara e Ravenna. ER    
· 65/100 indice di soddisfazione dei lavoratori nell’indagine sul clima interno realizzata nel 2019. Completare le azioni di miglioramento del clima aziendale definite sulla base dell'indagine 2017. ER T M
· 70/100 indice di soddisfazione dei clienti nell’indagine realizzata nel 2019. ER T M
· Ottenere la certificazione del sistema di gestione anticorruzione secondo la ISO 37001 per Hera Spa. ER    


* ER: Emilia Romagna T: Triveneto M: Marche.


GLI OBIETTIVI E I RISULTATI

AVEVAMO DETTO DI FARE ABBIAMO FATTO AMBITO TERRITORIALE *
· Proseguire il piano di installazione dei contatori elettronici gas: 30% contatori elettronici a fine 2018 e 57% al 2021. · 34% I contatori elettronici gas installati a fine 2018 (erano il 22% a fine 2017). ER T M
· Migliorare il rispetto degli standard di qualità commerciale e delle altre prestazioni oggetto di indennizzo ai clienti finali relative ai servizi gas, energia elettrica, acqua, teleriscaldamento. · 99,6% casi con standard di qualità commerciale rispettato nel 2018. ER T M
· Sviluppare piani di sicurezza dell'acqua con metodologia Water Safety Plans per i sistemi acquedottistici di due territori (San Giovanni in Persiceto e Imola). · 2 sistemi acquedottistici con un piano di sicurezza dell'acqua sviluppato con metodologia Water Safety Plans (San Giovanni in Persiceto e Imola). ER T  
· Estendere il sistema satellitare di ricerca delle perdite della rete idrica (ulteriori 3.000 Km nel 2018). · Esteso a 3.000 km nel 2018 il sistema satellitare di ricerca delle perdite della rete idrica (3.100 km del 2017). ER    
· Pronto intervento gas: mantenere a un livello significativamente superiore agli obblighi Aeegsi la percentuale di chiamate con risposta entro i 120 secondi e con arrivo entro i 60 minuti. · 97,4% nel 2018 la percentuale di risposta entro i 120 secondi, mentre corrisponde al 96,7% la percentuale di arrivo nel luogo di chiamata entro 60 minuti (a fronte di un obbligo di servizio del 90%). ER T M
· Garantire livelli di qualità del call center e tempi medi di attesa agli sportelli in linea con quelli del 2017. Migliorare ulteriormente i tempi di attesa agli sportelli di AcegasApsAmga. · 9,6 minuti il tempo medio di attesa agli sportelli, in ulteriore riduzione in tutti i territori e in modo più marcato in quelli di AcegasApsAmga (da 15 minuti a 12). In linea agli anni precedenti i tempi medi di attesa al call center. ER T M

 

FAREMO AMBITO TERRITORIALE *
· 78% contatori elettronici gas installati a fine 2022 (67% InRete, 100% AcegasApsAmga, 100% Marche Multiservizi); 43% a fine 2019. ER T M
· Aggiornare  il piano di resilienza delle reti elettriche realizzato nel 2018 e attuare gli interventi previsti sulle  cabine primarie/secondarie per l’automazione della rete migliorando la continuità e qualità del servizio.      
· Pronto intervento gas: mantenere a un livello significativamente superiore agli obblighi Arera la percentuale di chiamate con risposta entro i 120 secondi e con arrivo entro i 60 minuti. ER T M
· Garantire livelli di qualità del call center e tempi medi di attesa agli sportelli in linea con quelli del 2018. ER T M
· Migliorare ulteriormente il rispetto degli standard di qualità commerciale relativi ai servizi gas, energia elettrica, acqua e teleriscaldamento. Ridurre ulteriormente gli indennizzi pagati ai clienti nei casi di non rispetto degli standard. ER T M

 

* ER: Emilia Romagna; T: Triveneto; M: Marche 


GLI OBIETTIVI E I RISULTATI

AVEVAMO DETTO DI FARE ABBIAMO FATTO AMBITO TERRITORIALE *
· Coinvolgere i lavoratori nella nuova edizione di HeraSolidale a favore di Onlus selezionate per notorietà e livello di accountability, contributo al raggiungimento dell'Agenda ONU 2030, livello di accountability e attinenza ai servizi Hera (criterio accessorio) · 57,4 mila euro donati nel 2018 (91% del risultato raggiunto nell'edizione precedente in due anni) dai lavoratori del Gruppo alle 5 Onlus partner della edizione di HeraSolidale 2018-19. ER T  
· Sottoscrivere accordi sindacali specifici per favorire sistemi di solidarietà tra dipendenti, attraverso la cessione a titolo gratuito di permessi e ferie e la promozione della conciliazione tra vita professionale e vita privata. · 2 accordi sindacali sottoscritti nel 2018 per favorire sistemi di solidarietà tra dipendenti, attraverso la cessione a titolo gratuito di permessi e ferie e la promozione della conciliazione tra vita professionale e vita privata. ER T M
· Digitalizzazione e smart working:
- attuare il piano di change management definito sulla base dell’indagine Her@futura realizzata nel 2017.
· Digitalizzazione e smart working:
- attuato il piano di change management definito sulla base dell’indagine Her@futura realizzata nel 2017.
ER T M
· Digitalizzazione e smart working:
- valutare i risultati dei 6 progetti di smartworking avviati nel 2017 e programmarne l’eventuale estensione. 
· Digitalizzazione e smart working:
- valutati i risultati dei 6 progetti di smartworking avviati nel 2017 e avviata l’estensione ad altri 1.500 lavoratori da gennaio 2019. 
ER T M
· Continuare nell’attuazione di interventi di coaching per il rientro post congedo ed effettuare iniziative di sensibilizzazione alla disabilità in azienda. · Continuate nel 2018 alcune attività di coaching post congedo e realizzata un’ iniziativa per sensibilizzare alla disabilità, che ha visto la partecipazione di oltre 250 persone. ER    
· Continuare a promuovere Hextra, il sistema di welfare del Gruppo Hera e promuovere la possibilità di destinare al sistema di welfare aziendale una quota del premio di risultato. Incrementare del 7% la «quota welfare» · 7% incremento della quota a disposizione dei dipendenti in Hextra nel 2018, che raggiunge quota 385 euro utilizzabile in 5 aree di welfare. ER T M
· Proseguire le attività formative anche in ambito HerAcademy: garantire 25 ore medie pro capite di formazione nel 2018. · 29,8 le ore medie pro capite di formazione erogate nel 2018. ER T M
· Prevenzione degli infortuni: indice di frequenza 17,9 nel 2018 (-2% rispetto alla media del triennio 2015/2017). Realizzare specifiche iniziative di sensibilizzazione sulla guida sicura. · 15,7 l'indice di frequenza degli infortuni nel 2018 (-16% rispetto alla media del triennio 2015-2017). Lanciata l'iniziativa Guido come vivo finalizzata alla sensibilizzazione e alla formazione sui comportamenti di guida sicura.  ER T M

 

FAREMO AMBITO TERRITORIALE*
Continuare a promuovere la terza edizione di HeraSolidale nel 2019 e il supporto al raggiungimento degli obiettivi delle 5 Onlus partner attraverso le donazioni dei dipendenti e dei clienti.  ER T M
Continuare a promuovere Hextra, il sistema di welfare del Gruppo Hera, valorizzandone le opportunità connesse in termini di conoscenza, diffusione e fruibilità dei servizi offerti in ottica di maggior supporto per i dipendenti nella scelta di impiego delle quote destinate (es. quota flessibile, quote istruzione, quota del premio di risultato, ecc.). ER T M
24,4 ore procapite di formazione nel 2019 in ambito HerAcademy. ER T M
-3% riduzione dell’indice di frequenza degli infortuni nel 2019 (18,2) rispetto alla media degli anni 2014-2018. Aumentare la cultura della salute e sicurezza nei lavoratori a tutti i livelli aziendali attraverso iniziative come «Guido come vivo» e «Hera cardioprotetta». ER T M
Coinvolgere tutti i lavoratori nel quarto aggiornamento del Codice etico del Gruppo Hera. ER T  

 

* ER: Emilia Romagna; T: Triveneto; M: Marche


GLI OBIETTIVI E I RISULTATI

AVEVAMO DETTO DI FARE ABBIAMO FATTO AMBITO TERRITORIALE *
· Certificazione SA8000: raccogliere ulteriori 90 questionari di valutazione ed effettuare 19 audit presso i fornitori (sedi e cantieri) nel 2018. · 20 audit SA8000 effettuati presso le sedi e i cantieri dei fornitori e 90 questionari di valutazione SA8000 raccolti nel 2018. ER    
· Nuovo portale fornitori: semplificare il processo di qualifica, l'aggiornamento dei dati e la fruibilità delle informazioni. · Inaugurato a settembre 2018 il nuovo portale di qualificazione fornitori, con lo scopo di semplificare il processo di qualifica, l’aggiornamento dei dati e la fruibilità delle informazioni. ER T M
· Continuare ad assegnare un punteggio rilevante agli aspetti di sostenibilità ambientale e sociale nelle gare effettuate con l'offerta economicamente più vantaggiosa. · 32/100 punteggio medio riservato agli aspetti di sostenibilità nelle gare effettuate con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa nel 2018. ER T M
· Salute e sicurezza sul lavoro: monitorare gli infortuni per il 70% del valore delle forniture di servizi e lavori e sensibilizzare i fornitori sulla sicurezza sul lavoro. · 75% valore delle forniture di servizi e lavori da fornitori con monitoraggio degli infortuni nel 2018. ER T  
· Proseguire nel valorizzare i sistemi di gestione qualità, sicurezza, ambiente e responsabilità sociale nella scelta dei fornitori. · Proseguita la valorizzazione dei sistemi di gestione certificati nel 2018: 87% del valore delle forniture da fornitori con ISO 9001, 66% Emas/ISO14001, 57% OHSAS 18001, 33% SA 8000. ER T M

 

FAREMO AMBITO TERRITORIALE *
· Monitoraggio della responsabilità sociale d'impresa dei fornitori nei confronti dei propri lavoratori: raccogliere ulteriori 90 questionari di valutazione ed effettuare 20 audit presso i fornitori (sedi e cantieri) nel 2019. ER T M
· Continuare ad assegnare un punteggio rilevante agli aspetti di sostenibilità ambientale e sociale nelle gare effettuate con l'offerta economicamente più vantaggiosa. ER T M
· 75% valore delle forniture di servizi e lavori nel 2019 con monitoraggio degli infortuni sul lavoro. ER T  
· Proseguire nel valorizzare i sistemi di gestione qualità, sicurezza, ambiente e responsabilità sociale nella scelta dei fornitori. ER T M


* ER: Emilia Romagna T: Triveneto M: Marche.

Obiettivi e risultati aggiornamento pagina

 

Pagina aggiornata al 15 febbraio 2021

Seleziona il tuo comune

HeraAssetPublisherFilterComuneSelector

Scopri i servizi nel tuo comune