Testata Energia

Energia

GruppoAttivitàEnergiaEnergia elettrica

Condividi

Energia

La filiera dell’energia elettrica

La filiera è la catena di passaggi produttivi che partono dalla materia prima e giungono al prodotto finito. Nel caso dell’energia elettrica si tratta di una serie di fasi che intercorre fra la sua produzione e il suo consumo. Nel momento in cui si accende una lampadina non si fa altro che intervenire nell’ultima parte di un sistema complesso. La filiera comincia con l’approvvigionamento, che avviene tramite la generazione o l’importazione dell’energia stessa, passa dalla trasmissione (‘controllata’ dall’attività di dispacciamento) alla distribuzione  e  termina con la vendita al cliente finale.

Seleziona il tuo comune

HeraAssetPublisherFilterComuneSelector

Scopri i servizi nel tuo comune

Accordion Energia


Produzione o generazione

La produzione o generazione è la trasformazione attraverso impianti specifici delle fonti primarie di energia in elettricità e successiva immissione nella rete di trasporto.

Gli impianti di trasformazione sono gli:

  1. impianti termici: partendo da una fonte termica (combustibili solidi/liquidi, gas naturale, energia geotermica, reazioni nucleari ecc.) sfruttano il calore da questa prodotto per generare energia elettrica

  2. impianti che utilizzano fonti meccaniche: sono impianti che trasformano l’energia meccanica fornita dalla fonte di energia utilizzata (salti e correnti d’acqua, vento, maree ecc.) in elettricità

  3. impianti che non rientrano nelle tipologie precedenti ossia che possono utilizzare fonti di energie diverse, come gli impianti fotovoltaici che utilizzano la radiazione solare, gli impianti con celle a idrogeno che sfruttano i flussi di elettroni derivanti da reazioni chimiche etc.

L’attività di produzione dell’energia elettrica è libera ma ciascun player del mercato non può controllare (direttamente o indirettamente) più del 50% dell’energia generata e importata.

Vendita all’ingrosso

L’energia elettrica prodotta viene ceduta ai grossisti (o trader) mediante contratti di fornitura bilaterali o attraverso le transazioni tra i vari operatori che possono essere effettuate sulla Borsa Elettrica, chiamata anche IPEX (Italian Power Exchange). Ne consegue che nell’area approvvigionamento, i prezzi per l’acquisto della materia prima energia da parte dei grossisti sono liberi e determinati dalla contrattazione delle parti (contratti bilaterali) ovvero dall’incontro fra la domanda e l’offerta (Borsa Elettrica).

Trasmissione

La trasmissione consiste nel trasporto dell’energia elettrica sulla rete nazionale in alta o altissima tensione per consegnarla nelle reti di distribuzione regionali ai distributori locali cui sono collegati gli utenti finali.

Il settore della trasmissione elettrica è considerato un monopolio naturale, la cui proprietà e gestione è affidata  a un soggetto unico, TERNA, che deve garantire trasparenza ed equità nell’accesso alla rete.

L’area infrastrutture rappresenta un nodo fondamentale nell’intera filiera del mercato dell’energia elettrica. In essa si svolgono tutte le attività necessarie al fine di consegnare l’energia elettrica prodotta o importata al cliente finale (attività di trasmissione e distribuzione).

Poiché l’energia elettrica non risulta facilmente immagazzinabile, è necessario che nella rete elettrica l’energia prodotta corrisponda all’energia consumata, al netto delle perdite; in pratica, in qualsiasi momento deve essere mantenuto l’equilibrio fra domanda ed offerta.

Si rende pertanto necessario produrre la quantità di energia richiesta, istante per istante, dai consumatori e gestire, nel contempo, la trasmissione in modo che ci sia sempre un certo equilibrio fra domanda ed offerta garantendo così la continuità e la sicurezza della fornitura.

Questa importante funzione è conosciuta con il nome di dispacciamento.

Attività di Dispiacciamento

L’attività di dispacciamento è pertanto funzionale all’attività di trasmissione nel senso che la gestione e il controllo del sistema elettrico serve a garantire che in ogni istante temporale l’energia prodotta e immessa sulla rete nazionale coincida con quella prelevata dagli utilizzatori finali, in quanto l’energia elettrica non può essere immagazzinata se non in piccole quantità.

Distribuzione

La distribuzione consiste nel trasportare l’energia elettrica sulle reti locali per la consegna, attraverso le attività commerciali delle società di vendita,  ai clienti finali e in quelle attività relative a tutte le operazioni accessorie per l’allacciamento degli utenti finali.

Le società di distribuzione sono anche responsabili della rilevazione e validazione dei dati di misura presenti nei contatori (gruppi di misura),  nonché del Settlement della distribuzione, ossia di tutte quelle attività e relazioni previste dalla regolazione per il Distributore verso Enti e società di vendita per la determinazione delle partite fisiche ed economiche (bilanci energetici) del servizio di dispacciamento dell’energia elettrica.

Per promuovere la razionalizzazione delle reti, la concessione dell’attività di distribuzione viene limitata ad un operatore per singolo ambito comunale.

Vendita

La vendita è l’ultima fase della filiera e consiste nella commercializzazione al dettaglio dell’energia elettrica e riguarda esclusivamente la contrattazione tra il venditore e il cliente finale del volume e del prezzo della materia prima.


La strategia del Gruppo è fondata sulla copertura del mercato finale di consumo già acquisito. Per raggiungere questo scopo si interviene secondo una diversificazione delle fonti di approvvigionamento, con produzione diretta mediante partecipazioni in impianti di generazione (es.:Teverola, Sparanise, Tamarete, Elettrogorizia) o con centrali di proprietà e gestione diretta (cogen Imola). Il parco di generazione elettrica è completato da impianti a energia rinnovabile (fotovoltaico) dove HERA annovera alcune tra le maggiori realizzazioni nazionali del settore.

Pagina aggiornata al 24 luglio 2019


Hera Comm, società commerciale del Gruppo Hera, è il terzo operatore in Italia nel business della vendita gas ed energia elettrica per numero di clienti e opera su tutto il territorio nazionale.

E' operatore per il Mercato di  Salvaguardia per il biennio 2021/2022 nelle regioni Campania, Abruzzo e Umbria.

Hera Comm è infine esercente il servizio di Maggior Tutela di energia elettrica EnergiaBase, nelle città di Imola (BO), Modena e comuni limitrofi.

L'azienda, con sede ad Imola (BO), nasce nel 2001 e ha conosciuto nei successivi anni una crescita continua e significativa. La crescita è stata possibile grazie all'adozione di una strategia commerciale basata sull'innovazione di prodotto e su un'offerta multi business in grado di rispondere alle esigenze di consumo dei diversi segmenti di mercato, da quello domestico all'industriale, passando attraverso il mondo variegato delle Partite Iva. Hera Comm opera attraverso una rete commerciale strutturata e differenziata in funzione dei segmenti di mercato a cui si rivolge.

Ad oggi conta circa 1,3 milioni di clienti per la fornitura di energia elettrica per un totale di oltre 12,8 TWh venduti.

Pagina aggiornata al 20 maggio 2020

Vai alle offerte luce e gas

Energia link

Seleziona il tuo comune

HeraAssetPublisherFilterComuneSelector

Scopri i servizi nel tuo comune