TESTATA Contesto normativo ACQUA

Contesto normativo

GruppoAttivitàAcquaContesto normativo

Condividi

Contesto normativo ACQUA

Il Servizio Idrico è “regolato” a livello nazionale dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) che svolge le attività di regolazione e controllo per garantire la promozione della concorrenza e dell'efficienza nei servizi di pubblica utilità e tutelare gli interessi di utenti e consumatori, mentre a livello locale dalle Agenzie d’Ambito (ATO) aventi funzioni di pianificazione del servizio e degli investimenti, regolazione e controllo della gestione. Le tariffe del Servizio Idrico Integrato sono determinate dalle ATO e approvate da ARERA, sulla base del principio comunitario di completa copertura dei costi sostenuti per il servizio reso, sulla base di principi di efficienza. La tariffa copre pertanto i costi operativi, i costi per gli investimenti e gli oneri finanziari e fiscali.

Normativa vigente al 31/12/2020

Normativa comunitaria  

  • Direttiva 2020/2184 del Parlamento europeo e del consiglio del 16 dicembre 2020 “concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano”
  • Regolamento 25 maggio 2020, n.2020/741/Ue
    Regolamento recante prescrizioni minime per il riutilizzo dell’acqua – Guue 5 giugno 2020 n. L 177
  • Regolamento 5 Giugno 2019, n. 2019/1009/Ue (Guue 25 giugno 2019 n. L 170) Regolamento che stabilisce norme relative alla messa a disposizione sul mercato di prodotti fertilizzanti dell’Ue, che modifica i regolamenti (Ce) n. 1069/2009 e (Ce) n. 1107/2009 e che abroga il regolamento (Ce) n. 2003/2003
  • Direttiva Ue 6 Luglio 2016, n. 2016/1148/Ue (Guue 19 luglio 2016 n. L 194)Direttiva recante misure per un livello comune elevato di sicurezza delle reti e dei sistemi informativi nell'Unione
  • Legge Europea 20 novembre 2017, n. 167 (GU Serie Generale n.277 del 27.11.2017) L'articolo 17 interviene sulla disciplina relativa ai limiti di emissione per gli impianti di acque reflue urbane recapitanti in aree sensibili, stabilendo che gli stessi limiti (riferiti al contenuto di fosforo e azoto) devono essere monitorati e rispettati non in relazione alla potenzialità dell'impianto ma, più in generale, al carico inquinante generato dall'agglomerato urbano. – omissis 
    Norma in vigore dal 12.12.2017.
  • Regolamento Commissione Ue 8 Giugno 2017/997/Ue
    Regolamento che modifica l’allegato III della direttiva 2008/98/Ce del Parlamento europeo e del consiglio per quanto riguarda la caratteristica di pericolo HP 14 “Ecotossico”.
  • Direttiva Commissione Ue 2015/1787/Ue “Direttiva recante modifica degli allegati II e III della direttiva 98/83/Ce del Consiglio concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano”
  • Regolamento Commissione Ue 2014/1357/Ue “Regolamento che sostituisce l’allegato III della direttiva 2008/98/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive”
  • Decisione Commissione Ue 2014/995/Ue “Decisione che modifica la decisione 2000/532/Ce relativa all’elenco dei rifiuti ai sensi della direttiva 2008/98/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio”
  • Direttiva Commissione Ue 2014/101/Ue “Direttiva che modifica la direttiva 2000/60/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce un quadro per l'azione comunitaria in materia di acque”
  • Decisione Commissione Ue 2014/431/Ue “Acque reflue urbane - Direttiva 91/271 - Moduli per la comunicazione delle informazioni dei programmi nazionali”
  • Direttiva Commissione Ue 2014/80/Ue “Inquinamento e deterioramento - Monitoraggio e protezione delle acque sotterranee - Modifica all'allegato II della direttiva 2006/118/Ce”
  • DIRETTIVA 2014/32/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 26/02/2014 “concernente l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato di strumenti di misura”
  • Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2014/25/Ue “Direttiva sugli appalti nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali - Abrogazione della direttiva 2004/17/Ce”
  • Direttiva Consiglio Ue 2013/51/Euratom “Direttiva che stabilisce requisiti per la tutela della salute della popolazione relativamente alle sostanze radioattive presenti nelle acque destinate al consumo umano”
  • Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2013/39/Ue “Politica delle acque - Sostanze prioritarie - Modifica alle direttive 2000/60/Ce e 2008/105/Ce”
  • Regolamento Commissione Ue 2012/547/Ue “Regolamento sulle specifiche per la progettazione ecocompatibile delle pompe per acqua”
  • Regolamento Commissione Ue 2011/10/Ue “Regolamento riguardante i materiali e gli oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari” e s.m.i.
  • Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2010/75/Ue “Emissioni industriali (Ippc – prevenzione e riduzione integrate dell’inquinamento – rifusione)
  • Direttiva 2009/90/CE “Direttiva della Commissione che stabilisce, conformemente alla direttiva 2000/60/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, specifiche tecniche per l’analisi chimica e il monitoraggio dello stato delle acque” 
  • Direttiva 2008/105/CE “Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa a standard di qualità ambientale nel settore della politica delle acque, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive del Consiglio 82/176/CEE, 83/513/CEE, 84/156/CEE, 84/491/CEE e 86/280/CEE, nonché modifica della direttiva 2000/60/CE del Parlamento europeo e del Consiglio” 
  • Decisione 2007/322/CE “Decisione della Commissione che stabilisce misure di protezione relative agli utilizzi dei prodotti fitosanitari contenenti tolilfluanide che provocano una contaminazione dell’acqua potabile” 
  • Direttiva 2006/11/CE “Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio concernente l'inquinamento provocato da certe sostanze pericolose scaricate nell'ambiente idrico della Comunità” 
  • Raccomandazione 2001/928/Euratom “Raccomandazione della Commissione del 20 dicembre 2001 sulla tutela della popolazione contro l'esposizione al radon nell'acqua potabile” 
  • Direttiva 2000/60/CE “Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2000, che istituisce un quadro per l'azione comunitaria in materia di acque” 
  • Decisione 1999/472/CE “Decisione della Commissione relativa alla procedura per l'attestazione di conformità dei prodotti da costruzione a norma dell'articolo 20, paragrafo 2, della direttiva 89/106/CEE del Consiglio, riguardo a tubazioni, serbatoi e relativi accessori non a contatto con acqua destinata al consumo umano” 
  • Direttiva 1986/278/CEE “Direttiva del Consiglio concernente la protezione dell'ambiente, in particolare del suolo, nell'utilizzazione dei fanghi di depurazione in agricoltura” 
  • Direttiva 1979/869/CEE “Direttiva del Consiglio relativa ai metodi di misura, alla frequenza dei campionamenti e delle analisi delle acque superficiali destinate alla produzione di acqua potabile negli Stati membri” 
  • Direttiva 1976/464/CEE “Direttiva del Consiglio del 4 maggio 1976 concernente l'inquinamento provocato da certe sostanze pericolose scaricate nell'ambiente idrico della Comunità” 
  • Direttiva 1975/440/CEE “Direttiva del Consiglio del 16 giugno 1975 concernente la qualità delle acque superficiali destinate alla produzione di acqua potabile negli Stati membri” 


Normativa nazionale 

  • LEGGE 14 GIUGNO 2019 n.55 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 aprile 2019, n.32, recante disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici” – (GU 17 giugno 2019, n. 140)
  • LEGGE 11 FEBBRAIO 2019, n. 12 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 14 dicembre 2018, n.135, recante disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione” – (GU 12 febbraio 2019, n. 36)
  • DECRETO 14 DICEMBRE 2018, n. 135 “Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e le P.a. – Stralcio – Soppressione del SISTRI e disposizioni in materia di tracciabilità dei rifiuti - Accelerazione appalti pubblici sotto soglia”
  • LEGGE 16 NOVEMBRE 2018, n. 130 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 28 settembre 2018, n. 109, recante disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze” (So n. 55 alla Gu n. 269 del 19 – 11 – 2018)
  • LEGGE 31 MAGGIO 2018, n. 64 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 10 aprile 2018, n. 30, recante misure urgenti per assicurare la continuità delle funzioni dell'Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA)” (G.U. 131 del 08.06.2018)
  • DECRETO 18 MAGGIO 2018, N.65 “Attuazione della direttiva (UE) 2016/1148 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 6 luglio 2016, recante misure per un livello comune elevato di sicurezza delle reti e dei sistemi informativi nell'Unione” (GU Serie Generale n.132 del 09-06-2018)
  • DECRETO 28 MARZO 2018, n. 69 “Regolamento di disciplina della cessazione della qualifica di rifiuto (End of waste) di conglomerato bituminoso - Attuazione articolo 184-ter, comma 2, Dlgs 152/2006” (G.U. 139 del 18.06.2018)
  • DECRETO 7 MARZO 2018, n. 49 Regolamento recante “Approvazione delle linee guida sulle modalità di svolgimento delle funzioni del direttore dei lavori e del direttore dell’esecuzione” (GU serie generale n. 111 del 15/05/2018)
  • DECRETO 1° FEBBRAIO 2018, n. 32 “Modalità semplificate relative agli adempimenti per l’esercizio delle attività di raccolta e trasporto dei rifiuti non pericolosi di metalli ferrosi e non ferrosi” 
    (GU serie generali n. 32 del 8.2.2018)
  • LEGGE 27 DICEMBRE 2017, n. 205 “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020” (Istituzione di ARERA)
    (GU n.302 del 29-12-2017 - Suppl. Ordinario n. 62)
  • DECRETO 6 LUGLIO 2017 n. 164 “Proroga dell'entrata in vigore del decreto 14 novembre 2016, recante: «Modifiche all'allegato I del decreto legislativo 2 febbraio 2001, n. 31, recante: "Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano”.
  • DECRETO LEGGE 20 GIUGNO 2017, n. 91 “Disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno” – (Gu 20 giugno 2017, n. 141). Modifica la premessa all’allegato D (Elenco dei rifiuti) del Dlgs 152/2006 chiarisce in materia classificazione dei rifiuti decisione 2014/955/Ue e nel regolamento 1357/2014/Ue.
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 13.6.2017, n. 120 
    Regolamento recante la disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo, ai sensi dell'articolo 8 del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164. 
    (GU Serie Generale n.183 del 07-08-2017).
    Entrata in vigore: 22/08/2017.
  • DECRETO 21 APRILE 2017, n. 93. Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e europea.
  • D.Lgs 19 APRILE 2017, n. 56 “Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (So n. 22 alla Gu 5 maggio 2017 n. 103)” In vigore dal 20 maggio 2017 il Dlgs 56/2017 “Correttivo” del Codice appalti pubblici 50/2016, maglie larghe per affidamenti sotto 40mila euro e “criteri ambientali minimi” per il 100% del valore dei bandi.
  • DM  14 NOVEMBRE 2016 “Modifiche all'allegato I del decreto legislativo 2 febbraio 2001, n. 31, recante: «Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano» (GU Serie Generale n.12 del 16-1-2017)
  • D.P.C.M. 13 OTTOBRE 2016 “Tariffa sociale del servizio idrico integrato”. (GU Serie Generale n.270 del 18-11-2016)
  • Decreto 6 LUGLIO 2016 “Recepimento della direttiva 2014/80/Ue della Commissione del 20 giugno 2014 che modifica l’allegato II della direttiva 2006/118/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio sulla protezione delle acque sotterranee dall’inquinamento e dal deterioramento” (GU n. 165 del 16-7-2016)
  • D.Lgs 30 GIUGNO 2016, n. 127 “Norme per il riordino della disciplina in materia di conferenza di servizi, in attuazione dell'articolo 2 della legge 7 agosto 2015, n. 124”(GU n. 162 del 13-7-2016)
  • Decreto 19 MAGGIO 2016, n.118 “Regolamento recante aggiornamento dei valori limite di emissione in atmosfera per le emissioni di carbonio organico totale degli impianti alimentati a biogas, ai sensi dell’art. 281, comma 5, del decreto legislativo n. 152 del 2006” (GU n. 151 del 30-6-2016)
  • D.Lgs. 18 APRILE 2016, n. 50 “Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” (GU Serie Generale n. 91 del 19-4-2016 - Suppl. Ordinario n. 10)
  • Decreto direttoriale 15 marzo 2016 “Definizione del formato della modulistica da compilare per la presentazione della domanda di autorizzazione integrata ambientale di competenza statale, con specifico riferimento alla presentazione delle informazioni necessarie al fine del riesame ex articolo 29-octies, del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152".
  • D.Lgs. 15 FEBBRAIO 2016, n.39 “Attuazione della direttiva 2014/27/Ue del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, che modifica le direttive 92/58/Cee, 94/33/Ce del Consiglio e la direttiva 2004/37/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio, allo scopo di allinearle al regolamento (Ce) n. 1272/2008, relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanza e delle miscele”  (GU 14 marzo 2016 n.61) 
  • D.Lgs. 15 FEBBRAIO 2016, n. 28 “Attuazione della direttiva 2013/51/Euratom del Consiglio, del 22 ottobre 2013, che stabilisce requisiti per la tutela della salute della popolazione relativamente alle sostanze radioattive presenti nelle acque destinate al consumo umano (GU 7 Marzo 2016 n. 55)”
  • D.Lgs. 13 OTTOBRE 2015, n. 172 “Attuazione della Direttiva 2013/39/Ue, che modifica le Direttive 2000/60/Ce per quanto riguarda le sostanze prioritarie nel settore della politica delle acque”
  • D.M. AMBIENTE 24 FEBBRAIO 2015, n. 39 “Regolamento recante i criteri per la definizione del costo ambientale e del costo della risorsa per i vari settori di impiego dell’acqua”
  • D.M. AMBIENTE 15 GENNAIO 2014 “Impianti di trattamento delle acque – Inquinamento atmosferico – Modifiche all’allagato IV della parte quinta DLgs 152/2006”
  • D.Lgs. 4 MARZO 2014, n. 46 “Emissioni Industriali (prevenzione e riduzione integrata dell’inquinamento) – Attuazione Direttiva 2010/75/Ue – Modifiche alle parti II,III, IV e V del DLgs 152/2006 (“Codice Ambientale)”
  • D.M. 4 APRILE 2014 “Norme tecniche per gli attraversamenti ed i parallelismi di condotte e canali convoglianti liquidi e gas con ferrovie ed altre linee di trasporto”
  • DIRETTIVA 12 MAGGIO 2014 “Indirizzo e coordinamento tecnico in materia di operazioni di verificazione dei dispositivi di conversione del volume, di semplificazione e di armonizzazione tecnica alla normativa europea”
  • LEGGE 11 AGOSTO 2014, n. 116 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91, recante disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l’efficientamento   energetico   dell'edilizia scolastica e universitaria, il rilancio e lo sviluppo delle  imprese, il contenimento dei costi gravanti sulle tariffe elettriche,  nonche' per la definizione immediata di adempimenti derivanti dalla normativa europea”
  • LEGGE 7 OTTOBRE 2014, n. 154 “Delega al Governo per il  recepimento  delle  direttive  europee  e l'attuazione di altri atti dell'Unione europea - Legge di delegazione europea 2013 - secondo semestre”
  • DM AMBIENTE 13 NOVEMBRE 2014, n. 272 “Decreto recante le modalità per la redazione della relazione di riferimento, di cui all’art. 5, comma 1, lettera v-bis), del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152”
  • LEGGE 11 NOVEMBRE 2014, n. 164 “Conversione in legge, con modificazioni, del D.L. 12.9.2014, n. 133, recante misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l'emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive”
  • D.P.R. 13 MARZO 2013, n. 59 “Regolamento recante la disciplina dell'autorizzazione unica ambientale e la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle piccole e medie imprese e sugli impianti non soggetti ad autorizzazione integrata ambientale, a norma dell'articolo 23 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35. (13G00101) (GU n.124 del 29-5-2013 - Suppl. Ordinario n. 42
  • D.M. AMBIENTE 27 NOVEMBRE 2013 “Identificazione dei corpi idrici artificiali e fortemente modificati per le acque fluviali e lacustri – Criteri tecnici – Modifica alla parte III del DLgs 152/2006”
  • DECRETO LEGISLATIVO 16 APRILE 2012 , n. 46 “Attuazione della direttiva 2011/17/UE che abroga talune direttive relative alla metrologia.”
  • D.P.C.M. 20 LUGLIO 2012 “Individuazioni delle funzioni dell’Authority dell’energia e del Ministero dell’ambiente in materia di servizi idrici”
  • DELIBERA 2 AGOSTO 2012, 347/2012/R/idr “Definizione dei contenuti informativi e delle procedure di raccolta dati in materia di servizio idrico integrato” 
  • D.P.R. 18 LUGLIO 2011, n.116 “Abrogazione parziale, a seguito di referendum popolare, del comma 1 dell'articolo 154 del decreto legislativo n. 152 del 2006, in materia di determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all'adeguata remunerazione del capitale investito” 
  • D.P.R. 19 OTTOBRE 2011, n.227 “Semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale – Scarichi acque – Impatto acustico”
  • DECRETO LEGGE 6 DICEMBRE 2011, n. 201 “Disposizioni urgenti per la crescita, l'equita' e il consolidamento dei conti pubblici”
  • LEGGE 25 FEBBRAIO 2010, n.36 “Disciplina sanzionatoria dello scarico di acque reflue” 
  • D.M. 8 NOVEMBRE 2010, n. 260 “Regolamento recante i criteri tecnici per la classificazione dello stato dei corpi idrici superficiali, per la modifica delle norme tecniche del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante norme in materia ambientale, predisposto ai sensi dell'articolo 75, comma 3, del medesimo decreto legislativo” 
  • D.Lgs. 10 DICEMBRE 2010, n. 219 “Attuazione della direttiva 2008/105/CE relativa a standard di qualita' ambientale nel settore della politica delle acque, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 82/176/CEE, 83/513/CEE, 84/156/CEE, 84/491/CEE, 86/280/CEE, nonche' modifica della direttiva 2000/60/CE e recepimento della direttiva 2009/90/CE che stabilisce, conformemente alla direttiva 2000/60/CE, specifiche tecniche per l'analisi chimica e il monitoraggio dello stato delle acque” 
  • D.Lgs. 16 MARZO 2009, n. 30 "Attuazione della direttiva 2006/118/CE, relativa alla protezione delle acque sotterranee dall'inquinamento e dal deterioramento" 
  • D.M. Ambiente 14 APRILE 2009, n. 56 “Criteri tecnici per il monitoraggio dei corpi idrici – Art. 75,  Dlgs 152/2006”
  • D.M. 30 SETTEMBRE 2009 “Individuazione dei criteri e dei parametri per la restituzione agli utenti della quota di tariffa non dovuta riferita al servizio di depurazione” 
  • D.Lgs. 16 GENNAIO 2008, n.4 “Ulteriori disposizioni correttive ed integrative del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante norme in materia ambientale” 
  • Deliberazione CIPE 18 DICEMBRE 2008, n.117 “Direttiva per l'adeguamento delle tariffe per i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione” 
  • D.Lgs. 2 FEBBRAIO 2007, n. 22 “Attuazione della direttiva 2004/22/CE relativa agli strumenti di misura”
  • D.Lgs. 3 APRILE 2006, n. 152 e s.m.i. "Norme in materia ambientale" 
  • DECRETO 2 MAGGIO 2006 “Norme tecniche per il riutilizzo delle acque reflue, ai sensi dell'articolo 99, comma 1, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152” 
  • Decreto Commissariale 2005, n. 23 “D.P.C.M. del 28 gennaio 2005: esecuzione - fissazione termine adeguamento impianti depurazione acque domestiche, assimilabili e urbane al 31 dicembre 2005” 
  • Decreto Commissariale 2005, n. 35 “D.P.C.M. del 28 gennaio 2005: esecuzione - fissazione termine adeguamento impianti depurazione acque meteoriche al 31 dicembre 2005” 
  • Decreto Commissariale 2005, n.36 “Scarico delle acque reflue urbane in corpo idrico costituito dal mare: disciplina nelle more dell'adozione del «Piano di Tutela» di cui all'art. 44 del D.Lgs. n. 152/1999” 
  • D.M. 6 APRILE 2004, n. 174 “Regolamento concernente i materiali e gli oggetti che possono essere utilizzati negli impianti fissi di captazione, trattamento, adduzione e distribuzione delle acque destinate al consumo umano” 
  • D.M. 1 DICEMBRE 2004, n. 329 “Regolamento recante norme per la messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature a pressione e degli insiemi di cui all'articolo 19 del decreto legislativo 25 febbraio 2000, n. 93” 
  • D.M. 16 APRILE 2003 “Modifiche al decreto 22 novembre 2001, concernente le modalita' di affidamento in concessione a terzi della gestione del servizio idrico integrato” 
  • D.M. 12 GIUGNO 2003, n. 185 “Regolamento recante norme tecniche per il riutilizzo delle acque reflue in attuazione dell'articolo 26, comma 2, del decreto legislativo 11 maggio 1999, n. 152” 
  • D.Lgs. 2 FEBBRAIO 2002, n. 27 “Modifiche e integrazioni al decreto legislativo 2 febbraio 2001, n. 31, recante attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualita' delle acque destinate al consumo umano” 
  • D.Lgs. 2 FEBBRAIO 2001, n. 31 “Attuazione della Direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano” 
  • Circolare 17 OTTOBRE 2001 “Societa' a prevalente capitale pubblico locale per la gestione del servizio idrico integrato. - GAB/2001/11559/B01” 
  • D.M. 22 NOVEMBRE 2001 “Modalita' di affidamento in concessione a terzi della gestione del servizio idrico integrato, a norma dell'art. 20, comma 1, della legge 5 gennaio 1994, n. 36” 
  • Circolare Ministeriale 22 NOVEMBRE 2001 “Esplicazioni relative alle modalita' di affidamento in concessione a terzi della gestione del servizio idrico integrato, a norma dell'art.20, comma 1, della legge 5gennaio 1994, n. 36. - GAB/2001/11560/B01” 
  • D.Lgs. 18 AGOSTO 2000, n. 258 “Disposizioni correttive e integrative del decreto legislativo 11 maggio 1999, n. 152, in materia di tutela delle acque dall'inquinamento, a norma dell'articolo 1, comma 4, della legge 24 aprile 1998, n. 128” 
  • D.M. 31 MAGGIO 1999 “Integrazioni al piano straordinario di completamento e razionalizzazione dei sistemi di collettamento e depurazione delle acque della regione Emilia-Romagna, approvato con decreto ministeriale 29 luglio 1997” 
  • D.M. 8 GENNAIO 1997, n. 99 “Regolamento sui criteri e sul metodo in base ai quali valutare le perdite degli acquedotti e delle fognature”
  • D.P.C.M. 4 MARZO 1996 “Disposizione in materia di risorse idriche”
  • D.Lgs. 12 LUGLIO 1993, n. 275 “Riordino in materia di concessione di acque pubbliche” 
  • D.Lgs. 27 GENNAIO 1992, n. 99 “Attuazione della direttiva 86/278/CEE concernente la protezione dell'ambiente, in particolare del suolo, nell'utilizzazione dei fanghi di depurazione in agricoltura” 
  • D.M. 26 MARZO 1991 “Norme tecniche di prima attuazione del DPR 24 maggio 1988 , n. 236, relativo all’attuazione della direttiva CEE n.80/778 concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano, ai sensi dell’art. 15 della L. 16 Aprile 1987, n. 183” 
  • D.L. 5 FEBBRAIO 1990, n.16 “Misure urgenti per il miglioramento qualitativo e per la prevenzione dell'inquinamento delle acque” 
  • D.P.R. 24 MAGGIO 1988, n. 236 “Attuazione della direttiva CEE n. 80/778 concernente la qualita' delle acque destinate al consumo umano, ai sensi dell'art. 15 della legge 16 aprile 1987, n. 183” 
  • D.M. 12 DICEMBRE 1985 "Norme Tecniche relative alle tubazioni"
  • D.P.R. 26 MARZO 1980, n. 327 “Regolamento di esecuzione della legge 30.04.1962 n. 283 e successive modificazioni, in materia di disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande”
  • LEGGE 30 APRILE 1962, n. 283 “Disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande”

Seleziona il tuo comune

HeraAssetPublisherFilterComuneSelector

Scopri i servizi nel tuo comune

Pre-Footer Standard