Logo stampa
15 anni
Calendario
 
<
>
Luglio 2018
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
IN PRIMO PIANO
Condividi
23/04/2018

Cessione dell'ecobonus, a Bologna Hera fa il punto con un convegno sull'efficienza energetica nei condomini

Una nuova circolare in arrivo per la cessione del credito fiscale dell’ecobonus, che renderà tutto più semplice per i condomini. Ne ha parlato venerdì 20 aprile a Bologna il Viceministro del Tesoro, Enrico Morando, intervenuto al convegno organizzato a F.I.C.O. dal Gruppo Hera sull’efficienza energetica nei condomini. 

Una buona notizia, insomma, per la riqualificazione energetica che, attraverso la proroga contenuta nella legge di bilancio 2018 (legge 205 del 17 dicembre 2017), diventa ancora più conveniente, con l’introduzione della possibilità di cedere la detrazione d’imposta all’impresa affidataria dei lavori.

Tanti gli argomenti che sono stati affrontati nell’arco del pomeriggio, con interventi che hanno collocato il tema degli incentivi fiscali nel quadro degli obiettivi nazionali di risparmio energetico e del piano energetico regionale al 2030.

L’intervento di Morando ha seguito l’apertura dei lavori dell’Amministratore Delegato del Gruppo Hera, Stefano Venier, che ha lanciato sul mercato l’impegno della multiutility nella riqualificazione energetica dei condomini. “Da quando esistono gli incentivi – ha spiegato il Viceministro del Tesoro, durante il suo intervento – questa norma ha trovato diffusa attuazione ma in una particolare tipologia di abitazioni, quelle possedute da famiglie con reddito medio alto e case unifamiliari o condomini minori in zone di pregio. I numeri dimostrano che la norma ha funzionato e sta funzionando: è efficace per aiutare la famiglia a investire nel risparmio energetico, con effetti positivi sull’ambiente e sul reddito da destinare ad altri consumi”.
Il nuovo provvedimento entrerà presto in vigore. “La circolare, che ridisegna puntualmente il sistema dei diritti e delle procedure per famiglie e amministratori, è la premessa per la partenza delle operazioni nei grandi condomini. E le grandi società come Hera possono fare molto”, ha sottolineato Morando.

Il convegno è proseguito con gli interventi del Presidente di Enea, Federico Testa, e dell’Assessore alle Attività produttive dell’Emilia-Romagna, Palma Costi, che ha illustrato ai presenti il Piano energetico regionale: “Nel piano è previsto un incremento dell’efficienza energetica del 20% entro il 20120 e del 27% entro il 2030. Ma già nel 2016 avevamo superato l’obiettivo del 2020, arrivando a -22%. Lo scenario obiettivo punta a traguardare le indicazioni Ue clima-energia per il 2030, compreso quello relativo alla riduzione delle emissioni serra”.

Hanno poi preso la parola per Enea Domenico PrisinzanoNicolandrea Calabrese, mentre ha chiuso il convegno Stefano Lappi, Presidente di Hera servizi Energia, che  ha parlato della proposta del Gruppo Hera per i condomini: un servizio che parte dalla consulenza all’amministratore per arrivare alla gestione del credito fiscale, ai finanziamenti e all’esecuzione dei lavori.

 
 
Valore condiviso nel bilancio di sostenibilità 2017
 
Valore condiviso al centro del bilancio di sostenibilità 2017
 
 
Overview BS 2017
 
L'ecosistema e la sua unitarietà: una sgida per il futuro
 
 
Hera scorre da 15 anni
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016