Logo stampa
HomeGruppoResponsabilità socialeValore condiviso e priorità strategiche

Valore condiviso e priorità strategiche

Perchè vogliamo creare valore condiviso?

Il valore condiviso è il nuovo approccio strategico alla Csr (Responsabilità Sociale d’Impresa) e alla sostenibilità definito nel 2016 per massimizzare la creazione di valore congiunto sia per l'azienda sia per la comunità in cui operiamo.

Per il Gruppo Hera la creazione di valore condiviso avviene con tutte le attività e i progetti che generano margini operativi e che rispondono alle call to action dell’'"Agenda globale", ossia a quelle necessità di cambiamento nella direzione della sostenibilità e per gli ambiti di competenza di Hera, indicate dalle politiche a livello mondiale, europeo, nazionale e locale.

Qual'è la relazione tra CSR e creazione di valore condiviso per Hera?

Il nuovo approccio alla Csr e alla sostenibilità aggiunge la prospettiva della creazione di valore condiviso (Csv) a quella dell’integrazione della sostenibilità nella strategia e nelle attività di business. L’approccio si traduce in attività e progetti che:

  • migliorano le proprie performance di sostenibilità ambientale e sociale, in relazione per lo più ai business gestiti e anche alla normativa di settore;
  • generano margini operativi che rispondono alle priorità dell'"Agenda globale".

Hera potrà aumentare il valore condiviso generato aumentando la sovrapposizione tra business e priorità dell'"Agenda globale".

 
Valore condiviso opt

Che cos'è l'"Agenda globale"?

Nel 2016 abbiamo analizzato 22 politiche a livello globale, europeo, nazionale e locale per individuare le necessità di cambiamento nella direzione della sostenibilità di interesse per Hera.

Da queste analisi abbiamo identificato 9 aree di impatto che abbiamo raggruppato in 3 ambiti che rappresentano le priorità dell'"Agenda globale" nei quali concentrare le nostre risposte.

 
Call to action

I 10 obiettivi dell'Agenda ONU al 2030 di interesse Hera

L’Agenda Onu al 2030 è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’Onu che si sono impegnati a raggiungere 17 obiettivi individuati entro il 2030.

Tra questi ne abbiamo individuati 10 ai quali abbiamo associato i 56 "Faremo …" (obiettivi per il futuro) riportati in questo bilancio.

Come misuriamo il valore condiviso?

Il 33% del Mol del 2016, pari a circa 300 milioni di euro, è stato generato da attività e progetti che rispondono alle priorità dell'"Agenda globale" che abbiamo sintetizzato in 3 ambiti:

 
 
Corretto approccio di Hera


La valorizzazione rispetto al Margine operativo lordo rappresenta la porzione di reddito industriale imputabile ad attività e progetti che rispondono alle necessità di cambiamento nella direzione della sostenibilità indicate dall'"Agenda globale".

 
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
 
Creatività e innovazione
 
Creatività e innovazione: la via italiana verso un'economia circolare
 
 
Teleriscaldamento
 
Teleriscaldamento