Logo stampa
 
 

Soluzioni per i comuni

HERA S.p.A. si propone nei confronti dei Comuni interessati, a fornire i propri servizi legati al nuovo modello di città Smart, Safe, Sustainable.

Come rappresentato nell'infografica il servizio potrà essere erogato per Step:

  1. Step 1: Adozione SDGs; realizzazione della Dashboard e rilascio del Passaporto Ambientale
  2. Step 2: Realizzazione dei Servizi smart: mappa energetica, mappature satellitari (amianto, verde, suolo e busivismo edilizio) ed eventuale rete di sensori ambientali (aria e/o acustici) stand-alone
  3. Step 3: Realizzazione infratuttura tecnologica PUNTOnet, PUNTOnet.BIKE, PUNTOnet.BUS
 
Rappresentazione degli Step per città Smart Sare and Sustanible


Di seguito si riporta la descrizione di ogni singolo Step. 

Descrizione Step 1

Adozione degli SDGs – Carta di Bologna
Il Comune prenderà atto degli obiettivi dettati dai Sustainable Developments Goals (SDGs) dell’Agenda 2030 dell’ONU e declinati nella Carta di Bologna per l’Ambiente. Tali obiettivi sono il cuore centrale attorno al quale si svilupperà il nuovo concetto di città descritto nel presente documento.

Realizzazione della Dashboard
La piattaforma informatica, così come descritta nel Capitolo 3, sarà avviata e alimentata con dati provenienti dal Comune.

Rilascio del Passaporto Ambientale
Sarà compresa la realizzazione informatica del Passaporto Ambientale, il supporto tecnico per la presa in carico dei dati comunali al fine di alimentare il servizio e dei successivi aggiornamenti laddove non si riesca ad effettuare un’automatizzazione attraverso procedure informatiche.

Descrizione Step 2

Mappa Energetica
Alla Dashboard sarà attivato il servizio di Mappa Energetica che sarà aggiornato una volta all’anno.
In tale servizio sarà compresa la geocodifica, la gestione flusso dati annuale e la Data Analysis.

Mappatura satellitare
Verranno attivate mappature satellitari dedicate ai campi di studio descritti.

Sensore ambientale
Il Comune potrà richiedere l’installazione di sensori per il monitoraggio ambientale. I sensori potranno essere aria e acustici contenuti in un unico case oppure solo aria o solo acustici a seconda della richiesta.

L’installazione di tali sensori sarà quindi di tipo stand alone, ovvero non integrati nelle isole tecnologiche PUNTOnet, e potrà prevedere un pannello fotovoltaico e una batteria per rendere il dispositivo indipendente energeticamente. In alternativa i dispositivi potranno essere collegati ad un punto di alimentazione elettrica comunale. I dati di misura dei sensori saranno elaborati e rappresentati nella dashboard.

Descrizione Step 3

Fornitura e posa di isole tecnologiche PUNTOnet, PUNTOnet.BIKE, PUNTOnet.BUS comprensive di:

  • Carpenteria metallica verniciata
  • Rivestimenti
  • Copertura fotovoltaica
  • Apparecchiature elettriche e punti di ricarica (dispositivi portatili e triride)
  • Hardware per videosorveglianza (n.6 telecamere a isola)
  • Hardware per wifi
  • Centralina ambientale (aria + acustica)
  • Armadio deposito pacchi
  • n.6 e-bike

Le soluzioni sono modulari, per cui è possibile escludere alcuni servizi soprariportati o prevederne altri.

Le parti concorderanno i punti d’installazione e individueranno le migliori condizioni per connettere le isole alla rete elettrica e alla rete dati esistenti.

Il servizio di videosorveglianza del territorio potrà essere attivato dal Comune che si assumerà gli oneri di connettività della rete dati e di gestione.

Il servizio di Wi.Fi. pubblico potrà essere attivato dal Comune che si assumerà l’onere del canone dati.

I dati dei servizi attivati presso le isole tecnologiche PUNTOnet saranno elaborati e rappresentati nella dashboard.

 
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull'economia circolare
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
 
Risultati economici 2018
 
Risultati economici 2018 - Il commento del Presidente del Gruppo Hera