Logo stampa
 
Direzione Centrale Relazioni Esterne
Giuseppe Gagliano
Direttore
Hera S.p.A.
Direzione Centrale Relazioni Esterne
Viale Carlo Berti Pichat 2/4 40127 Bologna
Vedi mappa
+39 051 287111
Calendario
 
<
>
Ottobre 2019
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
COMUNICATI STAMPA
Condividi
08/02/2012

Sicurezza sul lavoro: Hera riduce il numero di infortuni del 24%

Nel 2011 calati di circa un quarto rispetto all’anno precedente. Scendono anche indici di frequenza e di gravità. Entra nel vivo, intanto, l’iniziativa  “Un anno per la sicurezza  nel Gruppo Hera”: per tutto il  2012 la multiutility svilupperà 15 progetti dedicati alla sicurezza e alla salute dei lavoratori

Più controlli, meno infortuni
Nel 2011 Hera Spa ha ridotto di circa il 24% il numero di infortuni sul lavoro rispetto all’anno precedente. Un risultato incoraggiante per la multiutility, confermato nello stesso trend in discesa anche per l’indice di frequenza (quanto spesso si verifica un infortunio) e quello di gravità (quanto gravi sono gli incidenti). Il risultato ottenuto è il frutto del consolidamento di precisi standard di qualità e sicurezza, grazie ai quali la Capogruppo è riuscita, a giugno del 2011, a raggiungere in un’unica verifica la certificazione integrata. Si tratta della conferma di tre importanti riconoscimenti: la ISO 9001 (sistema di gestione qualità), la ISO 14001 (sistema di gestione ambientale) e la OHSAS18001, sulla salute e sicurezza sul lavoro.

Uno sguardo ai dati: tutti gli indici in calo
Il numero complessivo di infortuni diHera Spa è passato dai 254, registrati a fine 2009 ai 215 del 2010, per attestarsi a 164 nell’anno appena concluso. Nell’ultimo biennio, quindi, la riduzione è stata del 35%, mentre sul 2010 ha registrato circa un -24 %. Rispetto all’indice di frequenza la diminuzione segue la stessa scia, passando da un valore di 30,3 (2010) a 23,4 (2011), calando del 23%. Infine, l’indice di gravità, sceso di circa il 45%, riducendosi da 1 del 2010 al livello attuale di 0.55.
Sulla stessa linea, inoltre, la riduzione complessiva del numero di giornate di assenza per infortuni, che raggiunge il 45%, passando dalle 7.097 giornate complessive del 2010 alle 3.930 dell’anno scorso.

A Bologna diminuzione ancora più marcata: -31%
Nella sola Struttura Operativa Territoriale Hera di Bologna la riduzione del numero di incidenti è stata ancora più marcata (-31,6%). Si è passati infatti dai 57 del 2010 ai 39 dell’anno scorso. L’indice di frequenza si è ridotto del 28,3% (passando da 35,4 a 24,71), mentre quello di gravità del 57,5% (da 1,2 a 0,51).

“Sicurezza impegno morale verso i lavoratori”
“La salvaguardia della salute e del benessere dei lavoratori per il Gruppo Hera non è solo il formale rispetto di obblighi di legge – commenta Maurizio Chiarini, Amministratore Delegato del Gruppo Hera -. E’ soprattutto un impegno morale verso chi, con il proprio lavoro, rende un servizio all’intero territorio, ed un asset strategico che contribuisce fattivamente ad avere servizi per i cittadini sempre ai massimi livelli di qualità ed efficienza. Questi dati confermano la bontà delle scelte effettuate nel percorso di sviluppo e miglioramento del sistema di gestione salute e sicurezza dell’azienda: sono il risultato dell’impegno e della partecipazione di tutti gli attori coinvolti”.

Un anno per la sicurezza
Il traguardo raggiunto arriva a conclusione dell’anno, il 2011, che Hera ha dedicato alla sicurezza sul lavoro, con l’iniziativa “Un anno per la sicurezza nel Gruppo Hera”. Il progetto, oltre all’impegno sul fronte delle certificazioni, ha visto l’attivazione di 15 diverse iniziative che stanno coinvolgendo tutti i 6.700 dipendenti del Gruppo e andrà avanti fino a tutto il 2012, diffondendo la cultura della prevenzione all’interno dell’azienda.
Tra le iniziative trasversali, attivate per tutto il Gruppo, oltre al regolamento sul divieto di consumo di bevande alcoliche valido per tutti i 6.700 dipendenti, particolarmente importante è stato l’apporto di Hera alle linee guida sulla sicurezza sul lavoro per le aziende associate a Federambiente, cioè quelle attive nei servizi ambientali. Saranno pubblicate nei prossimi giorni dall’Inail: la multiutility, forte di standard affidabili e sistemi di controllo avanzati, ha contribuito alla stesura. Infine, partirà dalla sede di Bologna all’inizio del 2012, per poi estendersi a tutti i dipendenti, un’attività multimediale per comunicare la sicurezza, non solo sul lavoro ma anche a casa e negli spostamenti casa-lavoro. Si chiamerà “La sicurezza non è un gioco” e verrà presentato a gruppi di 20-25 lavoratori durante 5 ore di formazione dedicate. E a fare da “formatori” saranno gli stessi lavoratori, circa 150: hanno aderito all’iniziativa e spiegheranno ai colleghi come prevenire incidenti e infortuni. 

 
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull'economia circolare
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
 
Risultati economici 2018
 
Risultati economici 2018 - Il commento del Presidente