Logo stampa
 
TUTTI I COMUNICATI
Condividi
26/05/2008

Firmata una lettera d'intenti per l'integrazione societaria e industriale fra Enìa, Hera e Iride. Al via la trattativa in esclusiva per la creazione del primo Gruppo multiregionale da oltre 5 miliardi di capitalizzazione e 6 milioni di cittadini serviti

I vertici di Enìa, di Hera e di Iride hanno sottoscritto oggi una Lettera di intenti finalizzata alla realizzazione di un Progetto che prevede una completa integrazione industriale e societaria di grande valenza strategica. Il Progetto consentirà di costituire il primo Gruppo in Italia con copertura multiregionale e con un ruolo primario nel mercato nazionale dei servizi pubblici.

Con la sottoscrizione della Lettera di intenti, le aziende si sono impegnate a definire i contenuti del Progetto in termini di profilo competitivo della nuova società, potenziali sinergie, modello organizzativo e concambi.

A tal fine è stato costituito uno steering committee, composto dai rispettivi Presidenti – Andrea Allodi, Tomaso Tommasi di Vignano e Roberto Bazzano - e Amministratori Delegati – Andrea Viero, Maurizio Chiarini e Roberto Garbati - che coordinerà i lavori, definirà modalità e tempistiche e provvederà, in funzione dello sviluppo del confronto, a sottoporre le proposte ai rispettivi Consigli di Amministrazione ed agli azionisti di riferimento.

Enìa, Hera e Iride si sono vincolate reciprocamente ad una trattativa in esclusiva ed hanno anche firmato un accordo di riservatezza, fatti salvi naturalmente gli annunci o le comunicazioni riguardanti il Progetto, nel rispetto delle vigenti normative e del mercato.

Con la conclusione del Progetto di integrazione societaria potrà nascere un Gruppo con oltre 5 miliardi di euro di capitalizzazione, più di 11.000 dipendenti e un bacino di circa 6 milioni di cittadini serviti. La nuova realtà sarà il primo operatore italiano nei servizi ambientali con oltre 5,3 milioni di tonnellate di rifiuti trattati e leader nazionale nelle attività di teleriscaldamento, con circa 2.400 GWh venduti, il secondo per acqua immessa in rete, con 450 milioni di metri cubi, il terzo nel gas, con 6 miliardi di metri cubi venduti, e tra i primi operatori nella produzione, con oltre 2.500 MW di potenza installata, e nella vendita di energia elettrica con circa 20 TWh.

 
Online dal 26-05-2008 alle 19:13
 
Insieme per costruire il futuro
 
Insieme per costruire il futuro
 
 
REINVENTING THE CITY
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso