62,5%
raccolta differenziata
in un territorio di 3,1 milioni
di abitanti
93%
di rifiuti recuperati
la quota della raccolta differenziata
recuperata a favore dell’economia
circolare
150
mila tonnellate di CO2 evitate
con la plastica riciclata di Aliplast

Il recupero dei rifiuti industriali con Hasi e Waste Recycling

Herambiente Servizi Industriali è la società del Gruppo che offre soluzioni alle aziende per il corretto trattamento dei rifiuti industriali. Elemento chiave dell’offerta è l’individuazione della soluzione ottimale di recupero e riciclo che garantisca la massima tracciabilità e il rispetto di tutte le normative ambientali, con l’obiettivo di ridurre al minimo lo smaltimento in discarica. Dal 2015 all’interno del sito web di Herambiente è attiva un’area riservata dedicata ai clienti in cui, per ciascun contratto, vengono fornite in tempo reale, fra le altre, le informazioni relative alle operazioni di trattamento con evidenza delle singole destinazioni e la percentuale di recupero raggiunta rispetto la totalità dei rifiuti conferiti.

Nel corso del 2018 la strategia commerciale è stata volta alla creazione di valore per i clienti e per il Gruppo, anche grazie sinergie con le aziende recentemente acquisite, proponendo soluzioni sempre più orientate alla sostenibilità ambientale:

  • ottimizzazione dei processi interni;
  • massimizzazione del recupero, in alcuni casi con obiettivo 100% recupero;
  • gestione – ove possibile – di alcuni flussi come sottoprodotti recuperabili anziché rifiuti da smaltire;
  • gestione on site di impianti.

Molte aziende clienti che sottoscrivono l’offerta Global Waste Management, infatti, hanno al proprio interno impianti privati per il trattamento di alcuni scarti derivanti dai processi di produzione: Herambiente Servizi industriali ha iniziato a presentare al cliente l’offerta di gestione di questa tipologia di impianti, finalizzata all’ottimizzazione di questi. L’integrazione dell’offerta Gestione Rifiuti con quella di Gestione Impianti onsite garantisce al Gruppo efficacia e notorietà sul mercato, alta fidelizzazione del cliente e creazione di valore, oltre che elemento di differenziazione rispetto ai competitor.

HASI ha gestito nel corso del 2018 oltre 484 mila tonnellate di rifiuti industriali, di cui il 42% avviate a recupero di materia o di energia, un dato molto positivo, se si considera che nel 2016 la quota parte di recupero si attestava attorno al 25%. Questo dato riflette l’orientamento della strategia commerciale di aumentare il tasso di recupero dei rifiuti industriali attraverso uno sviluppo commerciale integrato con soluzioni di economia circolare, come precedentemente descritto. I dati confermano le potenzialità dell’offerta, con un recupero di materia e di energia dai rifiuti gestiti del 60% per i clienti Global Waste Management. Nel corso dell’anno anche sulle PMI l’offerta si è concentrata sempre più sulla proposta di soluzioni di recupero, come mostrano i positivi risultati.

L’obiettivo per il 2019 è di aumentare il tasso di recupero dei rifiuti industriali attraverso uno sviluppo commerciale di soluzioni di economia circolare, ampliando l’offerta con ulteriori servizi e soluzioni integrate in chiave di sostenibilità ambientale come la fornitura di energia rinnovabile, l’efficientamento energetico/termico e l’efficientamento ciclo idrico, in sinergia con le altre società del Gruppo.

Destinazione rifiuti totali trattati – Herambiente Servizi Industriali
Quantità trattate (migliaia ton) Quantità recuperate (migliaia ton) Quota di rifiuti recuperati per categoria
Totale 484 201 41,6%
di cui grandi clienti
211 32 15,0%
di cui PMI 163 108 66,3%
di cui Global Waste Management 64 39 60,4%

Waste Recycling, acquisita da Herambiente a fine 2015, è una realtà consolidata da oltre 20 anni nella filiera della raccolta, stoccaggio, trattamento e recupero di rifiuti speciali in provincia di Pisa. I due principali impianti gestiti sono un impianto di selezione per rifiuti non pericolosi e un impianto chimico-fisico-biologico per rifiuti liquidi pericolosi e non pericolosi; la società gestisce ulteriori tre impianti di trattamento rifiuti.

Alcuni esempi di recupero sono:

  • i ritagli di pelle che convergono per la produzione di ammendanti e fertilizzanti
  • le frazioni recuperabili di carta che vengono inviate alle cartiere
  • i materiali ferrosi che sono selezionati per il recupero in fonderia
  • la plastica lavata e bonificata che viene riprodotta in scaglie per future lavorazioni
  • gli scarti di legno che vengono avviati per la realizzazione di pannelli in truciolare
  • tutti gli scarti indifferenziabili non pericolosi, come poliaccoppiati o altro che sono indirizzati al recupero energetico.
Destinazione rifiuti totali trattati – Waste Recycling
Miglialia ton 2018
Rifiuti avviati a recupero di materia ed energia 63,5
Rifiuti avviati a smaltimento 427,0
Totale 490,5
% Rifiuti avviati a recupero di materia o energia su totale rifiuti trattati 12,9%

 

 

Principali interventi di ampliamento degli impianti di trattamento rifiuti