Logo stampa
 
 

Infrastrutture tecnologiche

Alcuni dei problemi principali delle nostre città sono:

  1. La sicurezza
  2. La salubrità dell’aria, in particolare modo correlata alla concentrazione di PM 10 ed NOx ed alla loro correlazione diretta con la salute dei cittadini;
  3. La necessità di sempre più potenti reti di trasmissione dati per consentire lo sviluppo di nuovi servizi smart;
  4. La disponibilità di nuovi sistemi di erogazione energia per la mobilità elettrica, necessari alla elettrificazione del sistema di trasporto ed al perseguimento di una transizione verso sistemi carbon free.

La presenza di questi problemi, uniti al concetto di Cyber Physical System, ha contribuito nell’insieme, a sviluppare l’idea di unico punto, materializzato in un’isola multifunzione nella quale si concentrano tutti gli elementi atti a prevenire e porre soluzione ai problemi che possono insorgere in una città.

Isola tecnologica PUNTOnet

Nel territorio potranno essere previste delle pensiline multifunzione denominate PUNTOnet, realizzate mediante una struttura metallica zincata a caldo e verniciata a polvere, una copertura in vetro stratificato serigrafato e rivestimenti in legno composito riciclabile al 100% contenente fibre naturali, polimeri e additivi.

L’isola è collegata alla rete elettrica e dati, che forniranno in modo integrato, ovvero nello stesso punto, i seguenti servizi:

  • Videosorveglianza esterna a 360° e interna
  • Infrastruttura per Wi.Fi.
  • Sensor Box per il monitoraggio della qualità dell’aria e la determinazione dell’inquinamento acustico
  • Ciclo-posteggi per la ricarica di biciclette a pedalata assistita (ebike)
  • Deposito pacchi
  • Eventuale produzione di energia rinnovabile mediante copertura fotovoltaica in sostituzione alla copertura in vetro stratificato
  • Ricarica tri-ride
  • Ricarica elettrica dispositivi portatili

La soluzione è modulare, per cui è possibile escludere alcuni servizi soprariportati o prevederne altri.

La struttura è progettata per essere autoportante in modo tale da non prevedere scavi o fondazioni e può necessitare, a seconda dei casi, di semplici fissaggi a terra mediante tasselli.

Qualora non siano presenti le biciclette elettriche, i servizi potranno essere alloggiati in un totem tecnologico.

 
Pensilina multiservizi PUNTOnet / Totem tecnologico

 

                                                       

Smart Waste

L’isola tecnologica PUNTOnet potrà essere affiancata da un’innovativa batteria di contenitori per i rifiuti denominata Smart Waste.

L’innovatività del sistema di raccolta risiede nella capacità di poter pesare il rifiuto conferito dall'utente e ciò potrà permettere la massima coerenza di gestione tra i costi del servizio e quelli di smaltimento.

Il nuovo modello di raccolta dei rifiuti prevede una serie di contenitori di limitata altezza per consentire il conferimento a persone con disabilità e ridurre l’impatto visivo dell’isola ecologica di base. I contenitori del rifiuto sono all’interno di un unico carter in cui è alloggiato il sistema d’identificazione dell’utente mediante tecnologia RFID (tessera dedicata), NFC (cellulare) o APP dedicata. I contenitori sono normalmente chiusi ed il conferimento del rifiuto è possibile con due semplici operazioni senza la necessità di toccare il sistema: log-in e conferimento (non si devono toccare leve e pedali).

 
PUNTOnet con Smart Waste

PUNTOnet.BIKE

PUNTOnet.BIKE è un’isola tecnologica multifunzione realizzata mediante una struttura metallica zincata a caldo e verniciata a polvere, una copertura in vetro stratificato serigrafato e rivestimenti in legno composito riciclabile al 100% contenente fibre naturali, polimeri e additivi.

Essa può ospitare, in un unico punto, servizi smart per la città:

  • Videosorveglianza esterna a 360° e interna
  • Infrastruttura per Wi.Fi.
  • Sensor Box per il monitoraggio della qualità dell’aria e la determinazione dell’inquinamento acustico
  • Ciclo-posteggi per la ricarica di biciclette a pedalata assistita (ebike)
  • Eventuale produzione di energia rinnovabile mediante copertura fotovoltaica in sostituzione alla copertura in vetro stratificato

L’isola è illuminata mediante un LED di cui è possibile regolarne intensità e colorazione, dispone di prese per la ricarica di carrozzine per disabili ed è attrezzata per essere collegata alla rete elettrica e alla rete dati.

La struttura è progettata per essere autoportante in modo tale da non prevedere scavi o fondazioni e può necessitare, a seconda dei casi, di semplici fissaggi a terra mediante tasselli.

 
PUNTOnet.BIKE

PUNTOnet.BUS

PUNTOnet.BUS ha le medesime caratteristiche della pensilina PUNTOnet.BIKE, ma al posto delle biciclette elettriche è prevista la presenza di panchine per gli utenti.

Questa soluzione tecnica potrà essere adottata come punto di fermata dell’autobus o in altri punti d’attesa dislocati all’interno delle città.

 
PUNTOnet.BUS
 
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull'economia circolare
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
 
Risultati economici 2018
 
Risultati economici 2018 - Il commento del Presidente del Gruppo Hera