Logo stampa
 

Mobilità sostenibile

 

Muoversi con mezzi di trasporto pubblici e privati che contribuiscono a migliorare la qualità dell'aria delle nostre città, rispettando l'ambiente e aumentando l'efficienza degli spostamenti: tutto questo è la Mobilità sostenibile, un modello ideale di trasporto e un importante obiettivo del Gruppo Hera.

Il Gruppo Hera per la Mobilità sostenibile

Hera è impegnata nello sviluppo e nella promozione della mobilità sostenibile e, in particolare, della mobilità elettrica, che riduce l'inquinamento acustico e atmosferico. Grazie alla diffusione dei veicoli elettrici e allo sviluppo delle modalità di ricarica, sarà possibile diminuire l'uso dei combustibili fossili, come il petrolio, ed evitare dunque l'emissione di sostanze nocive, contribuendo a mitigare gli effetti del cambiamento climatico.

Per questo, nel 2018 il Gruppo Hera ha sottoscritto un protocollo d'intesa con la Regione Emilia-Romagna per estendere la rete di ricarica pubblica dei veicoli elettrici. Il Gruppo ha inoltre avviato accordi con numerosi enti locali del territorio in cui opera, con l'obiettivo di installare nei prossimi anni circa 300 colonnine.

Per offrire agli utenti della mobilità elettrica soluzioni domestiche, il Gruppo Hera ha creato anche un'offerta pensata per chi vuole avere a casa, o in azienda, un dispositivo per ricaricare la propria e-car.

 

Scopri HeraRicarica

Archivio

 

La rivoluzione circolare che parte dai rifiuti e arriva al biometano

Grazie ai significativi investimenti fatti dalla multiutility, parte del trasporto pubblico di Bologna (autobus e taxi) è alimentato con il biometano prodotto nel grande impianto presente a Sant'Agata Bolognese, che tratta i rifiuti organici per ottenere un carburante green, rinnovabile e sostenibile.

Lo stesso Gruppo Hera utilizza il biometano per i propri spostamenti: molte auto aziendali che circolano a Bologna sono infatti alimentate da questo carburante, disponibile anche per famiglie e imprese in alcuni distributori sul territorio.

Scopri il progetto biometano

 

Ottenere biocarburante dagli oli? È possibile

Anche dagli oli vegetali si può ottenere carburante. Hera ha recentemente siglato una partnership con Eni per trasformare l’olio vegetale esausto in biocarburante, utilizzato per alimentare 30 mezzi aziendali per la raccolta dei rifiuti urbani. In particolare, l’accordo prevede che gli oli vegetali di uso domestico, come quelli di frittura, recuperati dalla multiutility attraverso i contenitori stradali e le stazioni ecologiche, vengano inviati alla bioraffineria Eni di Venezia per essere trasformati in green diesel, prodotto interamente rinnovabile.

 
 
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull'economia circolare
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sustainability and Shared value
 
 
Risultati economici 2018
 
2018 Economic results - Comments of the President